Germania: convocato vertice sull'emergenza energetica, e in Italia?

Angela MerkelInizia oggi in Germania il vertice sull'emergenza energetica convocata dal cancelliere Angela Merkel (in foto). Questo incontro sarà il primo di una lunga serie, lo scopo è quello di aggiornare il piano energetico nazionale per far fronte ai problemi dovuti all'impennata dei prezzi dei combustibili fossili e alla difficoltà di approvigionamento. Negli incontri non si parlerà di nucleare, il popolo tedesco infatti non ama affatto l'energia dell'atomo, tanto che gli abitanti di alcuni centri abitati hanno deciso di autoprodursi energia elettrica per non essere "complici" del nucleare. Rimarrà quindi l'intenzione di uscire gradualmente dal nucleare: oggi in Germania ci sono 17 centrali in funzione, l'uscita completa è prevista entro il 2024.
E' facile aspettarsi che gli incontri sul tema energetico saranno improntati sullo sviluppo di rinnovabili e sul risparmio energetico.

In Italia quest'inverno abbiamo fronteggiato le stesse emergenze per l'approvigionamento di metano, il prezzo del petrolio che continua a salire è sotto gli occhi di tutti noi, nonostante questo non solo non c'è sensibilità sul problema e si fa demagogia sul nucleare, ma non esiste e non è mai esistito un piano energetico nazionale. Le cose dovranno necessariamente cambiare, ne va del futuro, anche economico del nostro Paese. Buon voto.


Ricordo inoltre che se avete un'azienda potete già oggi richiedere energia prodotta esclusivamente da fonti rinnovabili con LifeGate Energy alle stesse tariffe applicate dall'ENEL. Dare soldi a chi non produce particolato e radiazioni e lasciare a bocca asciutta chi produce energia tossica è un metodo davvero efficace per far capire che non ne possiamo più di subire a causa di incompetenza e speculazione.



[Enrico Pascucci]

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: