Fotovoltaico in ripresa secondo la IEA e l'Italia è prima al mondo per quota di energia prodotta

Quasi 140 GW installati a fine 2013, soprattutto in Asia. L'Italia si conferma prima nel mondo con una quota del 7,8% di energia elettrica prodotta dal sole.


Il fotovoltaico torna a correre dopo due anni di (relativa) stagnazione: un rapporto della IEA conferma che nel 2013 sono stati installati nuovi impianti per 37-38 GW, portando il totale a quasi 140 GW.

La crescita è merito soprattutto soprattutto dell' Asia, che grazie soprattutto agli interventi di Cina, India e Giappone, ha contribuito per il 59% delle installazioni del 2013.

Dopo aver guidato la corsa, l'Europa ha rallentato: 22 GW nel 2011, 17 nel 2012 e 10,3 nel 2013. Questa non è una buona notizia, soprattutto se l'Unione intende davvero ridurre le emissioni di CO2 del 40% nell'arco di 15 anni.

C'è però un'importanzte notizia positiva per il nostro paese: se l'Italia è la seconda nazione per produzione di energia dal sole, è la prima al mondo per la quota di energia prodotta con il fotovoltaico: 7,8%, davanti al 6,2% della Germania e al 5m8% della Grecia.

Questo fatto dovrebbe rappresentare una straordinaria opportunità per l'Italia per diventare una nazione solare, in grado di attrarre investimenti, ricerca e sviluppo da tutto il pianeta. Per fare questo avremmo bisogno di qualcuno che ci creda davvero, senza chiedere consiglio per la politica energetica ai dinosauri di ENI ed ENEL.

Fotovoltaico mondo 2013-2014

  • shares
  • Mail