Nuova specie di medusa trovata nel Mar Adriatico

E' stata rivenuta nel Mar Adriatico una nuova specie di medusa chiamata dagli scienziati che l'hanno scoperta Pelagia Benovici i memoria del loro collega Adam Benovic

5

La Pelagia Benovici è una nuova specie di medusa rinvenuta nel Mar Adriatico e la sua scoperta è stata presentata in uno studio internazionale. Gli esemplari studiati sono stati rinvenuti nel Golfo di Venezia al largo delle coste del Nord Adriatico e catturate dalle reti a strascico da metà settembre 2013 a
fino a marzo 2014; le meduse provengono del delta del fiume Po nei pressi del Golfo di Trieste e proliferano a profondità di 20-25 m . Morfologicamente per questa medusa viene indicato l'ordine Scyphozoan Semaeostomeae, la famiglia Pelagiidae, genere Pelagia. Tuttavia i campioni analizzati dagli scienziati differiscono morfologicamente dalla Pelagia noctiluca che attualmente è considerata l'unica possibile per riferimento ma che presenta un DNA diverso.

La Pelagia noctiluca, medusa color malva nota per le sue punture velenose e che portò alla morte oltre 100.000 salmoni di allevamento in Irlanda del Nord nel 2007, potrebbe essere in effetti una lontanissima parente anche se non si conoscono gli effetti della Pelagia Benovici se velenosa o meno. Infatti ha spiegato Ferdinando Boero, uno dei ricercatori:

Non sappiamo se rappresenti una minaccia poiché non abbiamo studi di riferimento che non il nostro e dunque dobbiamo approfondire le indagini.


Altra domanda che si pongono gli scienziati è come la Pelagia Benovici sia arrivato nel Nord Adriatico e all'interno della laguna di Venezia. Gli studiosi pensano che molto probabilmente (ma è tutto da verificare) sia giunta attraverso le acque di zavorra delle navi. Nel 1980 la Mnemiopsis leidyi conosciuta come noce di mare si sospettò fosse giunta dal Mar Nero attraverso l' acqua di zavorra delle navi mercantili e la sua presenza causò un drammatico declino delle popolazioni ittiche locali.

Il Mare del Nord Adriatico e in particolare il Golfo di Venezia è considerato un hotspot importante per l'introduzione di specie aliene. Recentemente, ad esempio è stata ri-scoperta una rara medusa (Rhizostoma luteo) dello Stretto di Gibilterra dopo quasi un lungo secolo di assenza. Dopo gli avvistamenti di marzo la medusa sembra essere sparita dal mare Adriatico, ma avvertono gli scienziati che la loro presenza è legata alle stagioni.

Via | The Guardian

  • shares
  • Mail