OGM: 2 milioni di persone in 400 città, il movimento grassroots manifesta contro Monsanto

Ieri si è celebrata la seconda March Against Monsanto e vi hanno preso parte 2 milioni di persone in 400 città.In Italia due piccoli presidi a Bologna e Treviso

Giunta al secondo anno la #MAM March against Monsanto movimento grassroots che ha attecchito nel mondo ma poco in Italia porta a manifestare contro gli OGM e la multinazionale Monsanto circa 2 milioni di persone in 400 città sparse sul Pianeta.

March against Monsanto 24 maggio 2014








La manifestazione si è tenuta ieri con grandi eventi che hanno coinvolto città come New York, Berlino, Perth, New Delhi e tantissime altre. Particolare attenzione da parte delle forse dell'ordine si è avuta nella città di St.Louis sede della multinazionale Monsanto ma non si sono avuti né incidenti né arresti.

Il movimento grassroots si è formato per volontà di tami Canal Monroe lo scorso anno dopo che è stato approvato nel 2012 il California Proposition con 37 leggi in materia di etichettatura obbligatoria per i prodotti alimentari geneticamente era fallito e ciò ha spinto gli attivisti a chiedere un boicottaggio globale degli OGM presenti nella produzione alimentare.

Ha spiegato Tami Canal:

L'attività predatoria di Monsanto e le pratiche agricole minacciano la salute , la fertilità e la longevità della nostra generazione. Il nostro obiettivo principale è di organizzare la consapevolezza globale per la necessità di proteggere l'approvvigionamento alimentare, le aziende agricole locali e l'ambiente. Puntiamo a promuovere soluzioni biologiche e a evidenziare il clientelismo presente tra grandi imprese e governo.

Via | WTFRLY
Foto | March against Monsanto @ Facebook

  • shares
  • Mail