Gita di Pasquetta

pulcini per PasquaLa tradizionale gita di Pasquetta crea tutti gli anni qualche tensione tra i "cittadini" e gli "indigeni" delle mete delle scampagnate. Sono stata GEV (Guardia Ecologica Volontaria) per parecchi anni e tutti gli anni vedevo le stesse scene: famigliole di gitanti accampate ovunque, in barba a leggi, cartelli e buon senso e famigliole di gente che in campagna e in montagna ci vive che non si capacita di quanto ignoranti possano essere i cittadini.

Vi pego, riassumete a parenti e amici queste quattro cose, prima che la devastazione di Pasquetta abbia luogo:


  • I prati che ci sono in montagna stanno lì per far crescere il fieno, non per ospitare pic-nic. Se stendete la coperta sull'erba alta e vi rotolate a destra e a manca con il vostro amore del momento, schiacciate il fieno che poi non può più essere tagliato. Se camminate nell'erba alta rischaite di portarvi a casa le zecche (che potendo scegliere tra voi e il vostro cane con il collarino antizecca... sceglieranno voi!).

  • Le auto vanno parcheggiate nei parcheggi, non a bordo strada, non nei prati, non sul greto dei torrenti sotto il cartello "pericolo: piene improvvise".

  • I fuochi vanno accesi nelle aree attrezzate, non dove capita. Le aree attrezzate stanno vicino all'acqua e lontano da tutti gli alberi (in particolare da quelli resinosi... che fanno una bella ombra, ma prendono fuoco facilmente). Prima di andar via, il fuoco va spento bene: con acqua e terra. Metteteci le mani dentro fino al gomito e verificate che sia davvero spento. Come sarebbe non avete acqua per lavarvi? Avresto dovuto avere accanto tutta l'acqua necessaria per controllare un principio di incendio!

  • I fiori vanno lasciati dove li vedete, visto che probabilmente non avete con voi la lista delle specie protette. Mentre siete in montagna potete bearvi dei fiori sul posto, se li cogliete quelli comunque appasssirebbero prima di raggiungere casa vostra.

  • I rifiuti vanno riportati a casa o gettati nei cassonetti. Ovvio, lo sanno tutti, ma lo fanno in pochi.

Ops, ne ho scritte cinque di cose... spero che i vostri parenti e i vostri amici siano persone già sensibili e che possiate tralasciare almeno una delle raccomandazioni. Buona Pasquetta!

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: