Chernobyl, facciamo due conti

chernobylI casi di contagio "più seri" dovuti all'incidente del 26 aprile 1986 sono 600.000 di cui 4.000 decessi nei prossimi anni. 5 milioni le persone che vivono nelle regioni contaminate.
4.000 bambini con casi accertati di cancro alla tiroide.

43 miliardi di dollari sono le perdite economiche stimati nei trent'anni successivi all'incidente.
54 siti industrilali e 33 imprese private sono state costrette a chiudere.
350.000 persone sono state evacuate dalle zone colpite.

L'energia atomica copre il 17% del fabisogno energetico mondiale. Il paese che ne produce di più è la Francia: 80% sul totale dell'energia prodotta. 65.478 le tonnellate di uranio necessarie per il 2006. 4.9% è il tasso di crescita nei Paesi in via di sviluppo.

[fonte Quark n° 63]

  • shares
  • Mail