#IceBucketChallenge per Matt Damon con l'acqua del WC

Matt Damon ecologista convinto usa l'acqua del gabinetto per la sua secchiata per l'#Ice Bucket Challenge

Matt Damon ecologista e presidente dell'associazione Water.Org ha presentato il suo personale #SLA Ice Bucket Challenge usando l'acqua del suo gabinetto. Il messaggio è chiaro: le secchiate di acqua avallano lo spreco del prezioso liquido e Damon avendo a cuore sia la tutela dell'acqua sia la ricerca sulla Sla.

Ha spiegato l'attore che vivendo in California dove una violenta siccità sta mettendo in ginocchio l'intero Stato era importante diffondere un messaggio positivo e dunque ha deciso di usare l'acqua del gabinetto proprio per veicolare in maniera virale la necessità di tutelare la nostra risorsa più preziosa. Insomma Damon avrebbe preso così due piccioni con una fava.

In effetti nei giorni scorsi è montata sui media americani proprio la polemica circa lo spreco di acqua delle secchiate per beneficenza: in molti si sono opposti a questa scelta sopratutto riferendosi alle adesioni dei divi di Hollywood. Ma Matt Damon con il suo gesto coerenze dovrebbe aver messo a tacere eventuali rimostranze.

Dal suo sito Matt Damon ci ricorda che:


  • Ogni 21 secondi nel mondo muore un bambino per malattie connesse alla mancanza di acqua;
  • Le donne impiegano 200 milioni di ore al giorno per proacciarsi l'acqua;
  • Ci sono più cellulari che gabinetti nel mondo;
  • 345 milioni di persone non hanno accesso all'acqua potabile;
  • La maggior parte delle malattie è causata dalle acque inquinate

Matt Damon ha anche nominato suoi tre colleghi: Bono, George Clooney e Tom Brady che non sappiamo se avranno la stessa coerenza di Damon nell'usare l'acqua del gabinetto.

Matt Damon

  • shares
  • +1
  • Mail