Profilattici ecologici negli States: "Vuoi davvero salvare il Pianeta? Smettila di riprodurti!"

profilattico salva pianeta

Sette miliardi sono tanti e domani saremo ancora di più. Tutti a guardare l'Asia, l'Africa alla ricerca del sovraffollamento del Pianeta. Niente di sbagliato ma forse bisognerebbe valutare anche altri parametri nel puntare il dito contro i Paesi sottosviluppati ed in via di sviluppo. Ad esempio l'impronta ambientale: se è vero che le economie emergenti come India e Cina incidono pesantemente sulle emissioni globali, i Paesi già affermati non scherzano mica ed a conti fatti sono quelli che sprecano più risorse alimentari, che inquinano di più e sicuramente i più energivori.

Da qui la campagna avviata da una associazione ambientalista americana per convincere i cittadini a pensarci due volte prima di riprodursi. Tra le iniziative di sensibilizzazione messe in campo dal Center for Biological Diversity la più singolare è certamente la distribuzione di profilattici che riproducono animali in via d'estinzione e messaggi come "Indossa il preservativo, salverai un gufo maculato" o ancora "Indossa il preservativo, salva un orso polare".

Secondo uno studio effettuato nel 2009 dall'Università dell'Oregon, ogni bambino americano produrrà emissioni di CO2 in una misura sette volte maggiore di un neonato cinese. Si arriva a quota 169 di disparità se il paragone viene effettuato tra un newyorkese ed un bimbo nato in Bangladesh.

Via | Le Monde
Foto | Center for Biological Diversity

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: