Forza Nuova e Fiamma tricolore si dissociano da Carocci: non ammazziamo cani

Giancarlo Carocci umbria tricolore Il cartello umbro tra Forza Nuova e Fiamma tricolore ossia Umbria tricolore prende le distanze dal consigliere provinciale Giancarlo Carocci che durante un intervista ha espresso le sue idee in merito al risparmio per le casse comunali: sopprimere cani e canili. Ma sia Forza Nuova sia Fiamma Tricolore non ci stanno a essere etichettate come anti speciste e anti animaliste. Anzi.

Su FascinAzione blog autorevole sulle destre di Ugo Maria Tassinari viene riportato il comunicato stampa di Marco Petrelli ex segretario Forza nuova Terni che scrive:

Lo scorso 5 Ottobre ho presentato personalmente UT a Terni, in concerto con Nicola Farinelli (segr. prov. Fiamma T.) e il suddetto Carocci, poiché convinto dell'importanza di un avvicinamento tra il movimento di Roberto Fiore e quello di Luca Romagnoli, in particolare in una regione come la nostra, dove le debolezze e le divisioni di centro destra e destra radicale non permettono di arginare efficacemente l'azione di Pd e Prc.

Una sinergia (come abbiamo detto e scritto un mese fa) ora più che mai non estendibile a Gianluca Carocci che, senza nemmeno consultare i due coordinatori regioni di Fn e Ft, ha preferito rilasciare dichiarazioni da pelle d'oca, non in sintonia col pensiero e l'attività (presente e passata) di realtà politiche impegnate su temi ben diversi dalla soprressione di anilmali: usura, valorizzazione del territorio, mutuo sociale. Inoltre, credo Ugo lo ricordi bene, la comunità ternana che ho avuto il piacere di guidare per un anno e mezzo, si è più volte occupata di antispecismo, in barba ad un consigliere provinciale che, da bravo ex Lega, non ha perso il vizio tutto leghista di 'puntare il fucile' contro tutto ciò che non si riesce a risolvere con lo strumento politico.

Dispiace vedere chi dovrebbe rappresentare un progetto di alternativa ma anche di compattamento d'area si perda dietro a simili sciocchezze; senza contare l'incapacità di affrontare con maggiore moderazione e pacatezza argomenti spigolosi, che facilmente possono far cadere in trappoloni mediatici, in inutili esposizioni al pubblico ludibrio e a denunce.

Dopo il salto il comunicato del coordinamento regionale di Forza Nuova così come postato nei nostri commenti.

Riccardo Donti prende la parola in merito alle scioccanti dichiarazioni di Carocci:
“Prendiamo le distanze ( e sono distanze siderali) sia da Umbria Tricolore che dalle ultimissime esternazioni del signor Carocci il quale ha dichiarato di voler risolvere il problema del debito pubblico vendendo il patrimonio del Comune e ammazzando i cani. Forse si è trattato solo di cattiva digestione.
A parte il fatto che bisognerebbe consigliare a Carocci una dieta più sana, il signore in questione dovrebbe sapere che, vista la portata del nostro debito, per appianarlo dovremmo venderci l’intera penisola con annessa popolazione.Vogliamo anche ricordare che FN non solo ha preso una posizione chiarissima a favore dei diritti degli animali, quindi è contro l’uccisione pure dei ratti, quando non strettamente necessario, ma sostiene da sempre che la crudeltà contro gli animali è indegna moralmente e che la vivisezione è, oltre che vergognosa ed intollerabile, anche inutile da un punto di vista medico
A Carocci lasciamo le sue dichiarazioni da stomaco in subbuglio, sperando che una buona dose di omeoprazolo possa risolvere il caso.”

Ufficio stampa
Coordinamento Regionale dell’Umbria
Forza Nuova

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: