Scozia: ecco i primi traghetti ibridi al mondo

TraghettoInteressante novità quella che sta per essere messa a punto in Scozia: nei giorni scorsi è stato infatti firmato un contratto (dal costo di 22 milioni di sterline) fra il Governo scozzese ed i cantieri navali per la costruzione di traghetti ibridi, muniti quindi di un doppio motore elettrico-diesel. Con questi nuovi mezzi di trasporto si avvieranno i collegamenti con l'arcipelago delle Ebridi e quelli lungo il fiume Clyde; se le cose andranno secondo gli intenti sottoscritti, si tratterà della prima flotta al mondo di ferry boat ibridi.

Da ciò che apprendiamo queste imbarcazioni saranno in grado di trasportare fino a 150 passeggeri e 23 automobili, capacità non certo enorme, tuttavia proporzionale alle necessità e alle caratteristiche dell'ambiente di navigazione. Il sistema di alimentazione invece sarà costituito da un piccolo generatore diesel che ricaricherà a sua volta delle batterie elettriche.

I vantaggi saranno ovviamente sia di natura ambientale che economica: a basse velocità (quindi in prossimità della terraferma) sarà infatti possibile azionare il motore elettrico; tale sistema permetterà di ridurre le emissioni di gas inquinanti e favorire un risparmio notevole di gasolio. Si tratta di un banco di prova da seguire con attenzione: in considerazione della crisi economica mondiale che non sta risparmiando certo le compagnie di navigazione, potrebbe infatti rivelarsi un esempio da replicare su altre realtà. Staremo a vedere se questa scommessa verrà vinta.

Via | Pressassociation.com
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: