Barriera corallina: l'uomo distrugge, il pesce chirurgo salva

barriera corallina

Le barriere coralline, minacciate dall'acidificazione degli oceani, da cicloni e predatori, sono sempre più a rischio estinzione. Eppure, nel Pacifico meridionale, per l'esattezza nell'isola di Moorea, nella Polinesia francese, i biologi marini dell'Università della California hanno notato un ottimo stato di conservazione dei coralli in alcune aree.

Dalle ricerche condotte hanno scoperto che il motivo della buona salute delle barriere coralline in questi fondali è da attribuirsi alla protezione dei pesci chirurgo e dei pesci pappagallo che si nutrono di macroalghe, godendo delle barriere come nursery per i pesci appena nati.

Certo non basta a salvare le barriere coralline, perché i benefici sono circoscritti ad alcune aree nella stessa Moorea ma è interessante notare che i pesci non hanno dimenticato quello che l'uomo finge di non sapere da secoli: se si ottengono dei vantaggi da un altro essere vivente, bisogna ricambiare il favore garantendogli protezione.

Via | University of California Santa Barbara; PLoS ONE
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail