L’agosto 2014 è stato il più caldo dal 1880

Le persistenti piogge abbattutesi sull’Europa non devono trarre in inganno: su scala globale l’ultimo mese di agosto è stato il più caldo degli ultimi 134 anni

Pioggia, pioggia e ancora pioggia. L’estate 2014 che si chiuderà fra un paio di giorni è stata, per l’Italia, una delle più piovose di sempre, un trend confermato anche dal meteo degli ultimi giorni. Statistiche alla mano, il mese di luglio è stato il più piovosa dal 1932 a oggi, mentre per quanto riguarda la sola città di Milano è stato il più piovoso dal 1899.

Eppure ieri la NOAA (National Oceanic and Atmospheric Administration) ha pubblicato un report secondo il quale il mese d’agosto 2014 è stato, su scala globale, il più caldo dal 1880.

Davvero un dato sorprendente per noi europei che abbiamo dovuto tirar fuori a più riprese l’ombrello. Il mese scorso è stato il trentottesimo agosto consecutivo in cui la temperatura globale terrestre è stata superiore alla media del XX° secolo. Bisogna risalire al 1976 per trovare un’estate meno calda della media del secolo scorso, segno evidente del fatto che il riscaldamento globale è un’evidenza e non la teoria di una fazione di scienziati ambientalisti.

La temperatura media sulla superficie delle terre e degli oceani è stata di 16,35 gradi Celsius, ovverosia 0,75° superiore alla media del XX° secolo di 15,6° C e 0,04° C superiore rispetto al record registrato nell’agosto 1998.

Per quanto riguarda l’intero 2014 dovremo aspettare alcuni mesi, ma è molto probabile che l’anno in corso confermi quanto avvenuto nel nuovo secolo: i tredici anni dal 2001 al 2013 fanno parte della top 15 delle annate più calde di sempre. Mediamente la temperatura annuale globale è cresciuta di 0,06° ogni decennio dal 1880 al 2013 e, sempre secondo le statistiche NOAA, i tre anni più caldi della storia sono stati 2010, 2005 e 1998.

BARBADOS-BEACH-SUNSET

Via | Le Monde

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail