Suricati al Bioparco di Roma, saranno famosi purtroppo

suricati

L'arrivo di nuove specie in gabbie dorate e pseudosconfinate nei bioparchi e negli zoosafari segue un rituale da reality. Un comunicato ti dà qualche informazione sulla biografia della guest star. Vediamo: i suricati leggo che son diventati famosi con l'uscita del Re Leone della Disney, dove Timon, uno dei personaggi principali, è uno spiritoso suricato.

Ora che conosciamo le loro precedenti esperienze nel mondo dello spettacolo, quelle che presumibilmente sono anche la causa del loro internamento, veniamo immediatamente rassicurati sullo stato d'animo delle new entries. Dal momento che sono spiritosi l'hanno presa bene. D'altra parte, il loro habitat arido delle savane africane e bla bla bla è stato ricreato al Bioparco di Roma in un recinto esterno ed hanno pure un'area riscaldata che, con un po' di fantasia e sempre tanto tanto spirito, l'aria afosa del deserto te la ricorda.

Poi se proprio sei, oltre che spiritoso, anche un suricato con una fervida immaginazione, ti immagini anche quei serpenti velenosi e quegli scorpioni su cui eri abituato ad avere la meglio cacciando in gruppo. Peccato che ora sei una star e non hai tempo per cacciare, sei troppo impegnato ad "ambientarti perfettamente" nel deserto recintato e considerati fortunato perché hai più di un'ora di aria condizionata, te la soffiano contro 24hsu24. Prendetela con spirito, cari suricati, è il prezzo del successo... o del biglietto?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: