Corrado Clini: ritorno al nucleare con lo Spritz

Sabelli Fioretti, Giorgio Lauro e Osvaldo NapoliCorrado Clini neo ministro dell'Ambiente (le sue idee su inceneritori e nucleare qui) è stato intervistato poche ore fa nell'odierna puntata di Un giorno da pecora su Radiodue con in studio i conduttori Claudio Sabelli Fioretti, Giorgio Lauro e ospite Osvaldo Napoli del PdL (nella foto a sinistra) . Lo scambio di battute è divertente, informale ma anche molto sostanzioso: sotto i punti più salienti mentre qui trovate il podcast della puntata.
Spread o Spriz?

Meglio lo Spritz con il Sauvignon Blanc.

OGM.

Gli OGM in alcune aree sarebbero forse utili in zone marginali come quelle appenniniche per studiare coltivazioni ad hoc e non per produzioni agricole alimentari. Poi ci sono OGM che ci consentono di salvare i pomodori di San Marzano o il riso carnaroli. Comunque OGM si.

Tecnoprodiano.

Io sono tecno e basta e riformista moderato. Sono molto legato a Giorgio Ruffolo da cui fui nominato direttore.

Nucleare, il ritorno.

Durante il referendum ero in Cina per lavoro e non ho votato. Il ritorno al nucleare è un'opzione sulla quale bisognerebbe riflettere molto anche se quello che è avvenuto in Giappone ha scoraggiato. Però di base la tecnologia resta ancora a livello globale una tecnologia chiave. Bisogna valutare la tecnologia.

Caccia.

Non ho opinioni. Non sono un cacciatore e apprezzo molto i cacciatori che fanno i cacciatori e proteggono l'ambiente.

Ponte sullo Stretto.

Non ho proprio idee. E' un'opera di ingegneria bellissima ma quello che dobbiamo capire è se è un opera prioritaria nel nostro paese.

Tav.

Assolutamente si.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: