Impianti geotermici e case sottoterra - Parte 1

Villa a Vals, in Svizzera. Un progetto di Christian Müller Architects (CMA) SeARCH &

Migliaia di persone in Europa e in America stanno decidendo di vivere in case sotto terra. In Giappone ed in Cina è considerato un ottimo sistema salva spazio e sostenibile. Peccato che la convinzione che queste case possano essere buie, umide, claustrofobiche, o luoghi instabili dove vivere, diminuiscono il potenziale di sostenibilità legato a questa tipologia di edificio.

Ecco infatti i vantaggi di cui godono le case sotto terra rispetto all'edilizia convenzionale:


  1. possono essere costruite su superfici ripide
  2. possono massimizzare lo spazio nelle piccole aree, andando in profondità
  3. i materiali ottenuti dallo scavo possono essere riutilizzati nel processo di costruzione
  4. costi di manutenzione più bassi
  5. una superficie minore nel progetto che significa meno utilizzo di materiali

  6. isolamento dal rumore
  7. sicurezza contro terremoti e cattive condizioni atmosferiche

  8. preservazione del suolo esterno
  9. ridotte manutenzioni (facciata quasi inesistente)

  10. .


Ecco invece gli svantaggi:


    - estreme cauzioni in ambio progettuale


    - valore immobiliare dovuto all'inusualità della tipologia abitativa


    - costi di costruzione leggermente più alti di un normale edificio

Contrariamente a quanto si possa pensare l'aria all'interno è notevolmente migliore di quella di una casa normale. Pensiamo solo alla temperatura di una cantina durante la stagione invernale: è più calda rispetto la temperatura esterna. Questo succede perché già a partire da circa 15 metri sotto il piano di campagna la temperatura del terreno rimane costante.

A circa 100 mt. di profondità la temperatura media è di circa 12°C. Di questo effetto beneficia la pompa di calore, che fa circolare l'acqua che arriva dal sottosuolo, calda in inverno e fresca in estate. Eliminate le principali infiltrazioni, che sono una delle maggiori cause di perdita di calore, come anche il fattore vento, saranno ridotti di conseguenza i consumi per il riscaldamento e il raffrescamento, ponendo un'attenzione particolare all'esposizione sud dell'apertura dell'edifcio per usufruire anche dell'energia solare passiva.

Per godere inoltre dei benefici in efficienza energetica, riusciremmo, integrando alla nostra casa energie rinnovabili come quella solare e geotermica, a salvare l'80% dei costi energetici.

Foto | Christian Müller Architects (CMA) & SeARCH

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: