Orto casalingo: la rivoluzione ambientale

Ho seguito la conferenza di Roger Doiron tenuta per TED con grande e profonda ammirazione. Come non condividere le sue parole? Ho sempre pensato che in futuro a sopravvivere alla crisi dei consumi e dell'energia saranno le piccole comunità, di 1000-1500 anime che sapranno organizzarsi in borghi autosufficienti.

Il video è stato rilanciato in rete da Beppe Grillo, ma poco importa. Le parole e i pensieri espressi da Doiron sono di una tale forza che giustamente e con grande autoironia, lui stesso definisce sovversivi. Però, di sovversivo non c'è proprio nulla se in passato era normale avere un orto per l'autoproduzione. L'invito, dunque, è di riappropriarsi della nostra umanità e capacità di sussistenza piuttosto che delegarla.

Per inciso Doiron ha messo in piedi una community virtuale Kitchen gardners molto attiva e consistente. In Italia abbiamo in scala più piccola la community di Coltivare l'orto.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: