Brasile, zanzare transgeniche contro la dengue

Nel solo Brasile, la dengue ha fatto 800 morti in cinque anni e 7 milioni di persone si sono ammalate negli ultimi quindici

Poco conosciuta in Europa, la febbre dengue è una malattia tropicale che può avere decorso mortale e può essere trasmessa dalla puntura delle zanzare. Dall’inizio di quest’anno ben 229 persone sono morte per la dengue nel solo Brasile, il Paese maggiormente toccato dalla malattia, basti pensare che nel territorio del più popoloso Paese sudamericano sono stati segnalati ben 7 milioni di casi in quindici anni. Negli ultimi cinque anni 800 persone hanno perso la vita a causa di questo virus.

Il Ministero della Salute brasiliano ha annunciato di avere liberato in natura delle zanzare transgeniche che avranno il compito di lottare contro le epidemie della malattia. Il ministero ha anche riferito che nelle prime 15 settimane del 2015 745.900 brasiliani hanno contratto la malattia con un +234% rispetto allo stesso periodo del 2014. Soltanto nello stato di Sao Paulo sono statire gistrati oltre 401.564 casi, di cui 169 mortali.

Giovedì scorso, nella città di Piracicaba sono state rilasciate 100mila zanzare geneticamente modificate che avranno il compito di contrastare il dengue. Queste zanzare si accoppieranno con le femmine non transgeniche, ma la loro progenie non arriverà all’età adulta riducendo drasticamente la popolazione della Aedes aegypti, vettore della malattia.

Si tratta di una tecnologia messa a punto nel 2002 nel Regno Unito dalla Oxitec che ha inaugurato a Campinas (a 100 km da San Paulo) un laboratorio che è in grado di produrre 550mila zanzare OGM alla settimana.

FRANCE-HEALTH-DISEASE-DENGUE-CHIKUNGUNYA-EU

Via | Le Monde

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail