Cambiamenti climatici, l’appello di The Guardian a Bill Gates

Il quotidiano britannico chiede al fondatore di Microsoft di diventare il capofila della lotta ai cambiamenti climatici

The Guardian chiama e Bill Gates risponderà? La testata britannica che negli ultimi anni ha scalato con grande intelligenza e capacità le gerarchie del giornalismo globale ha individuato nel fondatore di Microsoft il possibile capofila della lotta contro i cambiamenti climatici.

La Bill and Melinda Gates Foundation è già riuscita a debellare la poliomielite in India e da alcuni anni sta conducendo una lotta globale per contrastare l’HIV, la malaria e molte altre malattie, fra cui quelle connesse alle carenze di servizi igienico-sanitari.

La testata britannica e all’avanguardia nella trattazione dei temi ambientali, con una sezione del suo sito che è un vero e proprio punto di riferimento per chi si occupi della materia. La fondazione di Bill e Melinda Gates, inoltre, è uno dei finanziamenti dello sviluppo globale della testata inglese.

Il precedente che solletica la fantasia del redattore-capo Alan Rusbridger è proprio quello della poliomielite: nel 2009 la metà dei casi su scala globale venivano registrati in India, in soli tre anni la malattia è stata debellata.

Visto l’impegno e la lungimiranza del numero uno del fondatore di Microsoft, The Guardian ha lanciato in marzo la campagna Keep it in the Ground in collaborazione con 350.org, una campagna nella quale si chiede a Gates di spostare i suoi investimenti (1,4 miliardi di dollari) dalle fonti fossili a quelle alternative.

Perché Bill Gates? Perché il suo passato parla per lui: è l’uomo che può farlo e facendolo trascinare anche altre aziende, costringendole a fare lo stesso. Per convincerlo è stato realizzato un video: 190mila voci provenienti da oltre 170 Paesi sono state filmate e selezionate per un appello a Bill Gates. Quale sarà la risposta?

Bill gates

Via | The Guardian

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail