Il ministro Catania ci presenta i suoi lobbisti

Il ministro Catania istituisce per il Mipaaf il registro dei lobbisti

Leggo su Sporco Lobbista della decisione del ministro alla Politiche agricole, Mario Catania, di istituire un registro per i lobbisti che interagiscono presso il suo dicastero.

La decisione mi sembra encomiabile e magari sarebbe anche giusto se anche gli altri dicasteri la adottassero (magari con le precauzioni indicate da sporco lobbista) . In sostanza i ministeri e in genere gli uffici della PA sono oggetto degli interessi delle Lobby. Ossia distinti signori che rappresentano privati interessi non solo di aziende ma magari anche di gruppi economici cercano attraverso studi, conferenze, PR, stampa e quant'altro di influenzare decisioni e scelte che poi ricadranno sia sulla PA sia sui cittadini. Riordate la Lobby del nucleare come premeva alla vigilia dei referendum? Ricordate quelle ombrose figure degli spin-doctor? Ebbene tutto ciò, per quanto riguarda il Mipaaf apparterrà al passato. Infatti il ministro Catania ha decisto di istituire un registro pubblico in cui saranno elencati i lobbisti che frequantano il suo dicastero con le attività proposte: sondaggi, ricerche, studi e dunque nomi e cognomi dei finanziatori.

Chissà quante aziende farmaceutiche ci saranno? e alimentari? e associazioni?

Una chiosa e giusto per vostra pura curiosità negli Usa per l'attuale campagna elettorale americana sono stati resi i nomi delle lobby, peraltro legali, che sostengono il candidato Mitt Romney dato come il possibile sfidante di Obama. Ecco se leggete i nomi vi farete un idea di quanto siano potenti le lobby.

Foto | Politiche agricole

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: