Frutta nelle scuole, UE stanzia altri 20 milioni di euro per sostenere il progetto

Scritto da: -

frutta nelle scuole

Frutta nelle scuole per scoraggiare il consumo di cibi spazzatura e contrastare l’obesità infantile dilagante. Il progetto Frutta nelle scuole, avviato nel 2007 dal regolamento (CE) n.1234/2007, trova nuova linfa grazie al finanziamento dell’Unione Europea che ha stanziato altri 20 milioni di euro per sostenere l’iniziativa in Italia. Soddisfazione è stata espressa dal Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Mario Catania:

Si tratta di un’ottima notizia per il nostro Paese che potrà continuare così il programma comunitario Frutta nelle scuole anche per il prossimo anno, proseguendo nella sua importante azione di promozione del consumo di frutta e verdura, con effetti positivi sia per i nostri bambini che per lo stesso comparto ortofrutticolo. Siamo particolarmente orgogliosi dei risultati ottenuti da Frutta nelle scuole, visto che da quando è nata fino ad oggi, la campagna del Ministero delle politiche agricole ha raggiunto in Italia quasi 3 milioni di bambini e circa 25mila scuole primarie.

Il progetto Frutta nelle scuole permetterà di rilanciare il settore ortofrutticolo italiano che attraversa una profonda crisi dovuta al calo dei consumi ed al contempo di migliorare la salute pubblica partendo dall’infanzia. L’educazione alimentare è infatti fondamentale per contrastare l’obesità, ma spesso negli zaini dei bambini finiscono troppe merendine, i distributori erogano snack ipercalorici ricchi di zuccheri aggiunti e grassi idrogenati. Promuovere il consumo di frutta e verdura tra i 6 e gli 11 anni, in un momento cruciale per lo sviluppo del bambino, è dunque cruciale per fornirgli i nutrienti di cui ha bisogno e per educarlo ad una dieta sana. Anche perché mangiare non equivale a nutrirsi e oggi siamo lontani anni luce dalla dieta dei nostri antenati, scritta nei nostri geni. Tornare a mangiare più frutta e verdura è utile ai bambini e a noi adulti.

E per quanto riguarda l’impatto ambientale del progetto, ci auguriamo che nella nuova campagna siano ridotti gli imballaggi e si punti di più sulla frutta e la verdura a km zero, cosa che non sempre è avvenuta nelle precedenti campagne.

Via | Frutta nelle scuole
Foto | Frutta nelle scuole su Facebook

Vota l'articolo:
3.95 su 5.00 basato su 112 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Frutta nelle scuole, UE stanzia altri 20 milioni di euro per sostenere il progetto

    Posted by:

    Ottimo! Peccato appunto che nella nostra scuola con questo progetto sia arrivata frutta fuori stagione, superimballata e amante dei lunghi viaggi. Speriamo. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Frutta nelle scuole, UE stanzia altri 20 milioni di euro per sostenere il progetto

    Posted by: altereco

    :), speriamo, altrimenti è inutile perché viaggiare per decine di km in sacchetti di plastica non permette certo di conservare le proprietà nutritive allo stesso modo della frutta fresca! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Frutta nelle scuole, UE stanzia altri 20 milioni di euro per sostenere il progetto

    Posted by: Mauriziosat,9

    MA C'è BISOGNO DI ……MILIONI DI SOLDI NOSTRI ? . basta una CIRCOLARE INTERNA ……..ed ecco fatto . . mi sa di grande scusa per giustificare nuove TASSE, Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Frutta nelle scuole, UE stanzia altri 20 milioni di euro per sostenere il progetto

    Posted by:

    E' certamente un impegno in linea con le indicazioni del Prof. Veronesi secondo cui bisogna mangiare cinque volte al giorno frutta e verdura! Sara Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Ecoblog.it fa parte del Canale Blogo News ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.