Boicotta l'imballaggio

rifiuti e imballaggiRivalta è un comune vicino Torino che ha deciso di affrontare il problema dei rifiuti alla radice, dichiarando guerra agli imballaggi inutili; lo leggo dalla ML della decrescita della Rete Lilliput (ottima fonte di buone pratiche e buone notizie).

A far partire la campagna Rifiuto l'Imballo sono stati associazioni e comitati locali (banca del tempo, GAS, Rivalta Sostenibile e Rete Lilliput) con l'adesione di alcuni esercizi commerciali rivaltesi (se i clienti vengono con le loro vaschette per la ricotta, con le loro bustine per la frutta e i loro sacchetti per il pane il negoziante risparmia!)

Consigli pratici per rifiutare l'imballo, evitando di portarsi a casa spazzatura da dover poi buttar via:


  • utilizzare e riusare borse per la spesa (in tela, in plastica, cesti di vimini);

  • usare contenitori personali per l'acquisto di alcuni generi di consumo (es. pasta fresca, pane, frutta, verdura, uova, carne, affettati, formaggi...);

  • comprare latte fresco e altre bevande in confezioni di vetro o plastica pet;

  • restituire gli appendiabiti in metallo alla tintoria;

  • ...

Applaudo all'iniziativa. L'ultima volta che ho comprato due mozzarelle in un supermercato ho ricevuto, oltre alle due mozzarelle: due sacchettini di carta da mozzarella (con pubblicità al produttore), un sacchetto di plastica (per non sgocciolare), un cartoccio di allumino (scopo non meglio definito), un sacchetto di carta (indispensabile per pinzarci lo scontrino).

» Rivalta sostenibile

» Comune di Rivalta

» Rete Lilliput della Val Sangone

» Banca del tempo di Rivalta

» Gruppi di Acquisto Solidali (campo Aperto e GRAC)

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: