Carbon tax all'italiana: nuova accisa su benzina e diesel

Scritto da: -

Mario Monti A me questa carbon tax alla Mario Monti sta simpatica: di fatto è una nuova accisa su benzina e diesel. Tutto qui. E potrebbe essere approvata il 23 marzo, cioè venerdì, quando il Consiglio dei ministri discuterà la delega fiscale.

In sostanza la benzina e il diesel saranno caricati tra i 4 e i 24 cent in più a litro e il raccolto servirà a finanziare le energie rinnovabili. Ma in realtà punta anche a costringere gli italiani a fare a meno dell’auto (pure le emissioni di CO2 ci costano!):

porterebbe una riduzione delle emissioni da trasporto tra 1,1 e 1,6 milioni di tonnellate e un aumento delle entrate fiscali tra i 2 e i 10 miliardi di euro.

La relazione del Governo perciò considera:

Se gli oneri per il sostegno delle fonti rinnovabili fossero posti a carico della fiscalità generale, in particolare di una carbon tax la regressività dell’attuale meccanismo di finanziamento si attenuerebbe.

Ecoblog di questa ideuzza nata da Bankitalia ne scriveva un anno fa ammettendo che proprio folle non è, e che qualche punto di forza interessante esiste.

Via | Eco delle città
Foto | TMNews

Vota l'articolo:
3.89 su 5.00 basato su 82 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Carbon tax all'italiana: nuova accisa su benzina e diesel

    Posted by: redfifer

    non so se ci sei o ci fai, come fai a scherzare su di un tema che porterà gli alimenti alle stelle? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Carbon tax all'italiana: nuova accisa su benzina e diesel

    Posted by: _GhostRider_

    Questi sono completamente ubriachi. Gia' il carburante costa un rene.. Attacchiamoci un altra tassettina va'.. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Carbon tax all'italiana: nuova accisa su benzina e diesel

    Posted by:

    il carburante costa un rene, l'inquinamento un polmone, scegli tu… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Carbon tax all'italiana: nuova accisa su benzina e diesel

    Posted by: Mauriziosat,9

    EPPURE …..C'è sempre qualche fesso che per il costo della benzina se la prende con i petrolieri Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su Carbon tax all'italiana: nuova accisa su benzina e diesel

    Posted by:

    Apparte gli alimenti, come dice giustamente l'altro commentatore, bisogna tener conto anche del fatto che non viene data un'alternativa valida al mezzo di trasporto su ruota… A me questo tuo articolo mi pare alquanto basato su un'ignorante ecologia radicale in cui si pensa che se andassimo a vivere tutti nelle foreste con gli animali vivremmo meglio… Di fatto per cambiare in meglio e più ecologicamente la situazione dovrebbero adottare misure che modifichino il comportamento della popolazione, qui invece quel che fanno è semplicemente togliere soldi alla popolazione per darli a chissà chi, e che dicano che li danno alle energie rinnovabili poco ci credo dato che finora sono stati per la maggior parte pro nucleare… Insomma non mi fiderei, e finora (da 20 anni, sia con monti che con qualsiasi altro politico) non mi ha mai tradito nessuno riguardo al fatto di farsi i po**i comodi loro. Resta il fatto poi che la gente non può mica smettere di andare a lavoro da un giorno all'altro solo perché tu decidi di togliergli il mezzo di trasporto ;) Tu mi dirai "eh ma esistono anche i mezzi pubblici o la bicicletta o le auto elettriche", la risposta è ovvia per tutte e 3 le cose. I mezzi pubblici sono scadenti in Italia. Così scadenti che nonostante il costo di gran lunga inferiore all'auto (230 euro contro i 2500 dell'auto) la gente preferisce utilizzare un mezzo che non ti faccia rimanere per strada una volta su 2. Te lo dice uno che, suo malgrado, utilizza il mezzo pubblico, quindi non uno che non lo sa come va. Seconda cosa, la bicicletta non è ovviamente utilizzabile da molti, mettici pure che non tutti mantengono uno stile di vita molto salutare che non permetterebbe di svegliarsi la mattina freschi come una rosa per farsi una pedalata; conta anche che gente di 60 anni di rado può permettersi di fare anche una pedalata sola su una bicicletta; conta anche che 2 ore di viaggio, solo andata non piacerebbero a nessuno, dati comunque i limiti tecnici di un mezzo a pedali; mettici anche che alcune città (tipo Roma) si trovano in buona parte con strade molto pendenti che richiederebbero parecchie pedalate in salita… Riguardo l'auto elettrica… Come pensi venga prodotta al momento l'energia elettrica??.. Oltretutto i costi di manutenzione di un'auto elettrica non sono bassi e non sono mercati per nulla sponsorizzati ne in alcun modo sostenuti. Inoltre le auto ad idrogeno o comunque tecnologie alternative vengono sempre distrutte sul nascere dalle grandi multinazionali (dato che ricerche in merito ad un certo punto scompaiono misteriosamente). Di fatto basterebbe semplicemente migliorare il trasporto pubblico per ottenere notevolissimi risultati a livello di rendimento della città e dei cittadini in quanto diminuirebbe il traffico e l'inquinamento e quindi aumenterebbe la velocità di transito. Nessuno ci pensa ma perdere 3 ore al giorno ogni persona in una città moltiplicato per il numero di persone significa anni di lavoro persi per un po' di soldi in meno di trasporto pubblico… Se tu però mi dici che è giusta la legge che dicono di voler fare (ma che tanto porterà solo soldi ad amici loro, come fanno da 20 anni e come anche Monti fa) mi viene solo da darti torto. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 6 su Carbon tax all'italiana: nuova accisa su benzina e diesel

    Posted by:

    Scusate ma non basterebbe spistare i soldi sulla benzina di roba come l'alluvione di firenze (avranno costruito una nazione oramai) Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 7 su Carbon tax all'italiana: nuova accisa su benzina e diesel

    Posted by:

    Non ci siete arrivati? VACCHE DA MUNGERE tutto il resto son seghe mentali Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 8 su Carbon tax all'italiana: nuova accisa su benzina e diesel

    Posted by:

    poi uno si chiede perchè c'è la recessione……si aumenta la benzina per arricchire le banche con le rinnovabili….poi uno si stupisce che le banche son potenti….. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 9 su Carbon tax all'italiana: nuova accisa su benzina e diesel

    Posted by:

    Quando schiatterà Monti mi berrò una magnum di Dom Perignon... Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 10 su Carbon tax all'italiana: nuova accisa su benzina e diesel

    Posted by:

    Ma infatti: veder verniciare una nuova, ennesima, tassa con un pò di verde e definirla "simpatica" è veramente da fessi totali. Marina SVEGLIAAAAAAAAA!!!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 11 su Carbon tax all'italiana: nuova accisa su benzina e diesel

    Posted by: T34

    ma che stai dicendo marina? sarà simpatica a te questa tassa, ma a me e ad altre migliaia di italiani che sono costretti ad usare l'auto per lavoro è un'altra ingiustizia. visto che spenderemo di più di benzina, spenderemo meno in altre cose, altre imprese chiuderanno. ma l'italia sarà salva e tu sarai contentissima Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 12 su Carbon tax all'italiana: nuova accisa su benzina e diesel

    Posted by: psicosomatista

    Purtroppo siamo costretti a vedere l'inesorabile declino di un'Italia che avrebbe potuto essere uno degli stati piú ricchi del mondo. Ma non c'é ne testa, né integritá, né Cuore ed il risultato é che portiamo fuori il nostro stesso inaridimento ed ora é tutto intorno s noi. Non ci rendiamo conto del potere che abbiamo. Molti di noi non ci vogliono nemmeno pensare. Basterebbe un giorno senza auto. Un giorno in cui tutto si ferma. E se non bastasse? Se non basta allora saranno due giorni, tre giorni, una settimana. Non importa. Questo Stato é al collasso. Chi puó sta raccogliendo le briciole della povera gente, la sta macellando. Ma di questo si parla da troppo tempo, ci abbiamo quasi fatto il callo. Quello a cui non riesco ad abituarmi é l'insistenza con cui, nonostante tutto, assecondiamo il sistema, pur non condividendolo. Chi dovrebbe prendere le difese di qualcuno che non lotta per primo per le proprie idee, per la propria causa, per l'interesse comune? Se non ci crediamo, é una battaglia persa in partenza. Cosi come lo sono tutte le parole di lametela che ci scambiamo tra noi, ma che non cambieranno il corso degli eventi. Purtroppo alla fine saremmo costretti a non prendere più l'auto comunque. Allora, perché non deciderlo prima e astenersi volontariamente, ottenendo importanti risultati? I nostri 'dirigenti' sarebbero in ginocchio. Perché non lasciare gli sceriffi di Nottingham senza briciole? Perché pagare tasse ingiuste, sempre più care e non dare un forte segnale di disapprovazione? Niente a che vedere con l'evasione, che mira solo all'interesse del singolo. Io parlo di segnali pubblici, politici, alla luce del sole. Parlo di volontsria astensione dai consumi e dai pagamenti indebiti. Che ci portino tutti all'agenzia delle entrate! É ovvio che quando un paese é unito, é impensabile governarlo diversamente da come VUOLE essere governato. Ed é per quello che é tanto importante dividerci per colore, razza, dialetto, classe sociale, religione,razza e noi, che spesso dimostriamo di essere così piccoli (anche se ci sentiamo così grandi, sicuri, scafati), abbocchiamo in pieno. Ci puntismo il dito gli uni contro gli altri, e intanto non vediamo cosa succede 10 centimetri più in lá. Per noi é comomdo, per chi ci governa é una benedizione. Ingrassare meno questo sistema é l'unico modo perché qualcosa davvero cambi. Smettiamo di lamentarci mentre siamo solidali nei fatti con chi ci governa, smettiamo di oscillare fra la disperazione, la frustrazione e la violenza. ABBIAMO altri strumenti, molto più evoluti, efficaci e decisivi di qualsiasi arma, minaccia, bastone. Fidarci uno dell'altro non é una scelta, non piú, ma una necessitá. Abbiamo bisogno di essere uniti, di ragionare da popolo. Smettiamo di farci derubare! Io ci sono. E voi? Silvia <a href='http://www.psicosomatista.com' rel='nofollow'>www.psicosomatista.com</a> Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 13 su Carbon tax all&#039;italiana: nuova accisa su benzina e diesel

    Posted by: tassinarimauro

    Il costo della benzina non sarà mai sufficiente a pagare i danni che provoca. <a href='http://www.ecoblog.it/post/14915/malattie-respiratorie-ed-infettive-legate-ai-cambiamenti-climatici-in-aumento' rel='nofollow'>http://www.ecoblog.it/post/14915/malattie-respiratorie-ed-infettive-legate-ai-cambiamenti-climatici-in-aumento</a> - Ma soprattutto le tasse sulla benzina non verranno usate per l'ambiente ma per gli amici di Monti. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 14 su Carbon tax all&#039;italiana: nuova accisa su benzina e diesel

    Posted by:

    Evvai, così i lavoratori che sono costretti a spostarsi con l'auto (causa servizi pubblici carenti o completamente assenti) se lo prendono ancora nel posto dove non batte il sole. Avanti così… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 15 su Carbon tax all&#039;italiana: nuova accisa su benzina e diesel

    Posted by: T34

    tu silvia sei ancora peggio di marina facile dire: lasciate a casa l'auto cosa faccio, smetto di lavorare? mi mantieni tu? Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Ecoblog.it fa parte del Canale Blogo News ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.