Carbon tax all'italiana: nuova accisa su benzina e diesel

Mario Monti A me questa carbon tax alla Mario Monti sta simpatica: di fatto è una nuova accisa su benzina e diesel. Tutto qui. E potrebbe essere approvata il 23 marzo, cioè venerdì, quando il Consiglio dei ministri discuterà la delega fiscale.

In sostanza la benzina e il diesel saranno caricati tra i 4 e i 24 cent in più a litro e il raccolto servirà a finanziare le energie rinnovabili. Ma in realtà punta anche a costringere gli italiani a fare a meno dell'auto (pure le emissioni di CO2 ci costano!):

porterebbe una riduzione delle emissioni da trasporto tra 1,1 e 1,6 milioni di tonnellate e un aumento delle entrate fiscali tra i 2 e i 10 miliardi di euro.

La relazione del Governo perciò considera:
Se gli oneri per il sostegno delle fonti rinnovabili fossero posti a carico della fiscalità generale, in particolare di una carbon tax la regressività dell'attuale meccanismo di finanziamento si attenuerebbe.

Ecoblog di questa ideuzza nata da Bankitalia ne scriveva un anno fa ammettendo che proprio folle non è, e che qualche punto di forza interessante esiste.

Via | Eco delle città
Foto | TMNews

Vota l'articolo:
3.89 su 5.00 basato su 81 voti.  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO