Acqua in bottiglia in bioplastica

Tranquilli, rimaniamo, e sempre rimarremo, nemici dell’acqua in bottiglia. Ma ho scoperto oggi che una ditta americana, nel Colorado, usa il Pla come materiale per il packaging. Il Pla è acido polilattico, un brevetto americano del tutto simile al nostrano Mater-bi. Si tratta dunque di una bioplastica derivata principalmente dall’amido di mais.

In poche parole: non c’è nulla di più ecologico ed economico di una borraccia riempita con l’acqua del rubinetto, ma visto che non è possibile mettere fuori legge il mercato delle acque minerali, la bottiglia in bioplastica mi sembra un buon palliativo.

Chissà se cono i Verdi al governo non si riesca a fare una legge in proposito. Anche l’economia nazionale ne otterrebbe un vantaggio e magari sfrutteremmo un nostro brevetto innovativo che fin ora ci siamo ostinati a tenere nel cassetto senza averne peraltro un motivo valido.

  • shares
  • +1
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: