Il Giappone riparte dal sole, al via costruzione del più grande parco fotovoltaico giapponese

parco fotovoltaico kagoshima giappone

Esplorare le potenzialità su larga scala del fotovoltaico nell'approvvigionamento di energia elettrica. Ci prova il Giappone per ritornare a sperare dopo Fukushima, guarendo le ferite causate da un'energia malata qual è il nucleare. Kyocera ha annunciato la costruzione del più grande parco fotovoltaico giapponese, progetto avviato in collaborazione con l'IHI Corporation e la Mizuho Corporate Bank.

Il parco fotovoltaico da 70 MW sorgerà nell'area sudoccidentale dell'isola di Kyushu, nella città di Kagoshima, su 127 ettari di terre inutilizzate. Il costo totale del progetto si aggira sui 309 milioni di dollari. Si comporrà di 290 mila pannelli solari per un risparmio di emissioni di CO2 annue stimato in 25 mila tonnellate. Stando ai dati diffusi da Kyocera, potrebbe fornire elettricità sufficiente a soddisfare i consumi medi di 22 mila famiglie. I lavori partiranno a luglio ma non si sa ancora quando il parco sarà pronto ad entrare in funzione.

Il Giappone ha fretta di trovare un'alternativa pulita al nucleare, dal momento che lo spegnimento dei reattori ha causato un aumento delle emissioni di CO2, per via di un maggior ricorso alle fonti fossili. Puntare su vento e sole sembra al momento l'unica via d'uscita pulita da una sporca situazione.

Via | Business Green
Foto | Kyocera

Vota l'articolo:
3.97 su 5.00 basato su 351 voti.  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO