Strage di foche in Namibia

Scritto da: -

Dopo il Canada e la Groenlandia anche in Namibia si cacciano le foche

La caccia alle foche non avviene solo in Canada, ma anche sulle coste della Namibia. Anche quest’anno ne saranno uccise: la quota fissata è di 91mila capi. Perciò le associazioni animaliste e ambientaliste chiedono di boicottare il turismo verso la Namibia e i suoi prodotti. Il commercio di derivati di foca è vietato in Europa ma attivo in Cina.

Spiega Pat Dickens di The Seals of Nam’s una delle associazioni promotrici del progetto:

Sono stato informato del fatto che African Travel Association e Namibian Tourism Board conoscono la nostra attività e sono molto preoccupati per il boicottaggio.

Il Governo della Namibia però si difende e spiega che le foche sono abbattute per evitare che consumino il pesce destinato all’alimentazione umana; mentre Gabriel Uahengo della Seal Products (Pty) Ltd ha accusato i gruppi stranieri ambientali di minacciare la sovranità della Namibia dettando ordini su come devono essere gestite le proprie risorse naturali.

Comunque, la documentazione rispetto alla caccia alle foche in Namibia non manca. Nel 2009 Jim Wickens giornalista per the Ecologist Film Unit Ecostorm con il suo cameraman Bart Smithers fu arrestato per aver documentato in un video la strage di foche.

Via | The Ecologist
Foto | The seal of nam’s

Vota l'articolo:
3.93 su 5.00 basato su 106 voti.