Beyond Skin, calzature trendy amiche del pianeta

Scritto da: -

Beyond Skin
scarpe donna vegan

C’è un marchio inglese chiamato Beyond Skin che si sta imponendo come uno tra i più interessanti brand ecologici attualmente sul mercato. In un momento come quello attuale, in cui i cambiamenti climatici, il riscaldamento globale e l’inquinamento minano alle radici la sopravvivenza della Terra, è importante promuovere marchi che sappiano coniugare al meglio l’amore per lo stile e l’etica.

Il brand offre scarpe femminili di ogni tipo, rigorosamente comode e di tendenza: dai tacchi vertiginosi agli stivali, dalle ballerine ai mocassini, dalle calzature da sposa alle stringate classiche. Come già suggerito dal nome, nessuno di questi prodotti è realizzato utilizzando derivati animali. I materiali utilizzati sono sempre sintetici e di eccellente qualità: alla tradizionale pelle si sostituisce dunque il poliuretano, mentre il cuoio si trasforma in microfibra.

Non solo: la produzione dei materiali è rispettosa delle leggi europee relative all’emissione di Co2 e promuove il lavoro etico. In pratica, nessuno sfruttamento: né degli animali, né degli esseri umani. I modelli sono davvero tanti e nascono da un’idea di Natalie Dean e Heather Whittle, le creatrici del marchio. Per entrambe il punto focale era e rimane uno: minimo “disturbo” all’ambiente e, contemporaneamente, realizzazione di prodotti competitivi sotto tutti i punti di vista. Il sito web di Beyond Skin non soltanto permette di dare un’occhiata all’intera collezione di calzature e accessori, ma anche di acquistare online. Di sicuro val bene una visita.

Via | Style
Foto | Beyond Skin

Vota l'articolo:
3.77 su 5.00 basato su 13 voti.  
 
  • nickname Commento numero 1 su Beyond Skin, calzature trendy amiche del pianeta

    Posted by:

    Trovo che questo progetto, come molti altri, sfrutti a suo modo il tema della sostenibilità inserendosi in un progetto di marketing verde solo per vendere i propri prodotti a quella categoria di persone più sensibili ai temi ecologici ed ambientali. Perché davvero un prodotto sia sostenibile, deve sopratutto essere necessario e deve per forza slegarsi a tutti i meccanismi di marketing tradizionale. Tutto ciò che è produzione in massa delocalizzata non è sostenibile; se tutti oggi acquistassimo queste scarpe, domani probabilmente le materie prime con cui sono prodotte e la catena produttiva con cui vengono confezionate non sarebbero di sicuro "amiche del pianeta". Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Ecoblog.it fa parte del Canale Blogo News ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.