Mondiali di eco-calcio

Stadio Allianz Arena di Monaco di BavieraUn nostro appassionato lettore (Alejo) ci ha riassunto un paio di chicche sui prossimi mondiali di calcio, lette su Newton:

L'evoluzione tecnologica di uno stadio non si misura solo con la sua spettacolarità, ma anche con la sua ecocompatibilità. Il Franken Stadion di Norimberga, per esempio, ha ottenuto la certificazione ambientale europea Emas, che impone un controllo sulla gestione delle attività.
Il campo viene innaffiato con l'acqua piovana raccolta in serbatoi da 1000 metri cubi di capienza e speciali sensori regolano la quantità d'acqua da irrorare in base alle esigenze del prato, per evitare sprechi.
Il Ministro dell'Ambiente bavarese lo ha definito lo "stadio più amico dell'ambiente" di tutti i Mondiali.

La nuovissima Allianz Arena di Monaco è un vero tempio dell' high tech: una cintura di cuscini gonfiabili trasparenti, resistenti a qualsiasi condizione atmosferica, lo avvolge per tutti i suoi 258 metri di lunghezza, 227 di larghezza e 50 di altezza. Di giorno la luce filtra senza problemi, di notte oltre 25mila luci fluorescenti illuminano i cuscini di rosso, blu e bianco a seconda delle partite, creando uno spettacolare effetto dentro e fuori l'Arena.

I 2816 cuscini sono costituiti da due fogli di ETFE (Ethylene Tetra Fluor Ethylene), materiale riciclabile al 100%. Inoltre le normative non consentono di cambiare gli effetti di luce a intervalli inferiori ai due minuti, per ridurre al minimo la distrazione di chi viaggia in autostrada.
All'interno, un impianto audio computerizzato elimina qualsiasi eco.

Complessivamente, nei 12 stadi impegnati nelle partite si conta di ottenere il 20% di riduzione dei rifiuti e del consumo di acqua ed energia.
Insomma, tutto fantastico! Ma non si poteva rinnovare Olympiastadion ??

» Gli aspetti architettonici dell'Allianz Arena di Monaco di Baviera.

» Lo stadio di Monaco dal sito della FIFA World Cup.

  • shares
  • +1
  • Mail