Legge "anti-inchino", ora i mega-yatch possono avvicinarsi alle aree marine protette

I mega-yatch adesso possono avvicinarsi alle aree marine protette. La novità arriva con un provvedimento amministrativo del Ministero dei Trasporti di concerto con il Ministero dell'Ambiente, relativo alla legge cosiddetta "anti-inchino". Se prima le grandi imbarcazioni da diporto erano obbligate a tenersi distanti oltre le due miglia dalle zone marine protette, con il nuovo provvedimento questo limite viene a cadere.

Una brutta notizia per l'ambiente, una buona notizia per Federagenti, la Federazione nazionale agenti, raccomandatari marittimi e mediatori marittimi, che esulta: "E' stato riconosciuto alle grandi imbarcazioni da diporto uno status particolare che consente di derogare alla norme contenute nel cosiddetto decreto Clini, che equiparava in tutto e per tutto i mega yacht alle navi passeggeri, alle navi da crociera e ai mercantili, prevedendo per l'obbligo di navigazione e di eventuale ancoraggio oltre il limite delle due miglia dai confini delle zone marine protette".

Le legge Clini-Passera o "anti-inchino" è stata scritta e poi approvata in seguito al naufragio della Costa Concordia in prossimità dell'Isola del Giglio. Nel testo anche la normativa che regola i passaggi delle navi di crociera a Venezia. Di oggi la controcircolare che specifica che il decreto si applica solo al naviglio mercantile e non al diporto, a prescindere dalle dimensioni dell'imbarcazione.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail