Amianto, 20 indagati per i morti della Raffineria di Milazzo

FRANCE-HEALTH-ASBESTOS

Sono 20 le persone coinvolte nell’inchiesta per la morte di 7 ex lavoratori della Raffineria di Milazzo. Al termine delle indagini sulle morti da amianto nello stabilimento del messinese, la Procura di Barcellona Pozzo di Gotto ha notificato ai diretti interessati gli avvisi di conclusione delle indagini per omicidio colposo e lesioni colpose.

Il provvedimento riguarda gli amministratori e i direttori della raffineria che si sono susseguiti dal 1982 al 2010, ma anche i i responsabili della sicurezza ed alcuni rappresentanti legali delle imprese che operavano nello stabilimento. Agli indagati viene contestata l’omissione delle precauzioni utili a contenere l’esposizione all’amianto e alle inalazioni di gas e di polveri nocive.

Ma, a quanto pare, la Raffineria di Milazzo continua a danneggiare l’ambiente, tanto che ieri l'associazione ambientalista Adasc ha segnalato la “presenza di denso fumo nero prodotto dalla torcia della raffineria di Milazzo e di un'intesa fiamma”. Un evento che sta preoccupando la popolazione e, in particolar modo, coloro che risiedono nei pressi dello stabilimento già devastato da un terribile incendio lo scorso 27 settembre.

Via | Repubblica

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail