Rinoceronti uccisi in Sudafrica: 1175 casi di bracconaggio nel 2015

Sono 1175 i rinoceronti abbattuti in Sudafrica nel corso del 2015. Il numero registra un leggero calo rispetto all’anno precedente quando furono abbattuti 1215 esemplari, ma il fenomeno resta comunque preoccupante e contribuisce in maniera determinante al rischio di estinzione di questo animale.

Per dieci anni il numero delle vittime è cresciuto costantemente, il 2015 fa dunque registrare un lieve calo dei rinoceronti uccisi.

I casi di bracconaggio restano frequentissimi così come i responsabili che vengono consegnati alla legge:

“Quando ho cominciato, era una cosa rara. Avevamo un caso di bracconaggio di rinoceronti ogni tanto. Ora, invece, tutte le settimane ci sono nuovi casi di arresti”,

spiega Ansie Venter, procuratrice specialista nel settore da circa sei anni.

Secondo il blog Extinction Countdown di Scientific American nel corso del 2015 sono stati uccisi 1305 rinoceronti nel continente africano: oltre ai 1175 del Sudafrica, 80 sono stati uccisi in Namibia e 50 in Zimbabwe. In aumento il numero dei bracconieri catturati dai ranger: se nel 2014 erano stati arrestati 258 bracconieri, nel 2015 ne sono stati arrestati 317.

Via | Scientific American

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
0 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO