Cayman, il fondatore della Microsoft distrugge la barriera corallina

Con il suo yacht da 90 metri, l'ex socio di Bill Gates avrebbe provocato danni irreversibili all'80% dei coralli della riserva naturale della West Bay.

schermata-2016-01-29-alle-15-36-11.png

Il passaggio del suo yacht da 92 metri, un MV-Tatoosh, ha rovinato in maniera irreversibile l'80% della barriera corallina della riserva naturale della West Bay delle isole Cayman.

E pensare che si tratta di Paul Allen, il fondatore di Microsoft che negli ultimi anni si è dedicato alla lotta per la conservazione dell'ambiente e quella contro la pesca incontrollata.

Ma tra il dire (ed elargire soldi) e il fare, c'è di mezzo la disattenzione di un magnate che alle Cayman ha una proprietà da dieci milioni di dollari. Le dichiarazioni diffuse subito l'incidente suonano così: "Siamo stati avvertiti che l'ancora aveva urtato contro i coralli e, non appena ricevuta l'allerta, l'equipaggio ha eseguito le manovre necessarie per garantire la sicurezza della barriera corallina".

Il danno, però, era ormai stato fatto. E infatti Allen dovrebbe ricevere una multa da 600mila dollari. Niente di che, per uno che ha un patrimonio personale stimato in oltre 17 miliardi di dollari.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 18 voti.  
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO