Nuova Zelanda, terremoto di magnitudo 5.7: crolla scogliera a Christchurch

Una scossa di terremoto di magnitudo 5.7 ha colpito poche ore fa la Nuova Zelanda, con epicentro a circa 15 chilometri a sud di Christchurch, la più grande città dell'Isola del Sud, a una profondità di 15 chilometri.

La forte scossa, durata circa 30 secondi, è stata da oltre 40 lievi scosse di assestamento. Le autorità hanno confermato che non si sono registrati danni gravi o feriti che destano preoccupazione, ma a titolo precauzionale sono stati evacuati diversi edifici in prossimità dell’epicentro.

Quello che ha colpito di più, però, è stato il crollo di una parte della scogliera alle porte di Christchurch. La scogliera, secondo quanto precisato dal consiglio cittadino, è crollata in diversi punti in seguito al sisma, sollevando un’enorme nuvola di terra e sabbia ben documentata dalle immagini che in queste ore stanno facendo il giro del Mondo.

Per la città, epicentro nel 2011 di un violento terremoto che provocò la morte 185 persone e danni per milioni di euro, stavolta non ci sono state conseguenze preoccupanti:

É chiaro che una scossa di magnitudo 5.7 così vicino alla costa orientale di Christchurch è stato un grande shock per la città, un passo indietro sul fronte del sentirsi sicuri. La nostra città è più forte di quanto non lo fosse cinque anni fa, ma ci sarà molta gente che tornerà a sentirsi molto vulnerabile.

nuova-zelanda-terremoto-crollo-scogliera.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
0 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO