Australia, 262 koala sfrattati da una miniera di carbone

Koala

262 koala che si trovano a Gunnedah saranno spostati per lasciare spazio a una miniera di carbone. Lo ha deciso la corte del Nuovo Galles del Sud, in Australia, che ha dato ragione alla società Shenhua Watermark Coal e al ministro della Pianificazione dello Stato australiano che erano stati tirati in causa dal gruppo ambientalista Upper Mooki Landcare.

Gli ambientalisti si preoccupano del fatto che a Gunnedah, dal 2009, la popolazione di koala si è ridotta del 70% e dunque se il piano di sfratto non dovesse andare a buon fine c’è il serio pericolo che la popolazione locale dei marsupiali si estingua.

La Shenhua Watermark Coal, da parte sua, ha promesso che cercherà di incoraggiare i koala a spostarsi in modo naturale, ma se gli animali non si sposteranno saranno gli uomini a doverli trasportare a mano in un’altra località. La compagnia sta portando avanti il suo progetto di creazione di una miniera di carbone per un valore di 1,2 miliardi di dollari australiani.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

0 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO