Canada, le conseguenze economiche dell’incendio di Fort McMurray

L’incendio potrebbe costare 6,8 miliardi di euro agli assicuratori

Smoke and flames are seen in the trees along the highway near Fort McMurray, Alberta on May 6, 2016.  Canadian police led convoys of cars through the burning ghost town of Fort McMurray Friday in a risky operation to get people to safety far to the south.In the latest chapter of the drama triggered by monster fires in Alberta's oil sands region, the convoys of 50 cars at a time are driving through the city at about 50-60 kilometers per hour (30-40 miles per hour) TV footage showed.  / AFP / Cole Burston/        (Photo credit should read COLE BURSTON//AFP/Getty Images)

Il danno economico dell’incendio di Fort McMurray è proporzionale al danno ecologico e sociale: gigantesco. È andata in fiamme una superficie pari a dieci volte la superficie di Parigi. Fortunatamente non ci sono state vittime, ma le conseguenze sono disastrose.

L’arrivo di pioggia e freddo hanno rallentato la progressione del fuoco, ma secondo i pompieri ci vorranno mesi perché il rogo sia estinto. Le fiamme che minacciano il centro abitato di Fort McMurray potranno essere domate nel giro di due mesi.

La città è deserta, i suoi 88mila abitanti sono stati evacuati. La località ribattezzata Fort Make Money a causa dell’estrazione delle sabbie bituminose ha smesso di “fare soldi”. Da quando negli anni Ottanta si è cominciato a estrarre le sabbie bituminose (quelle che avrebbero dovuto essere trasportate in Texas dal contestatissimo Keystone XXL) la provincia dell’Alberta è divenuta la più ricca del Canada, da due anni a questa parte, però, le cose non sono andate molto bene con ben 30mila posti tagliati nel settore lo scorso anno.

Secondo gli analisti i soli costi di assicurazione potrebbero ammontare a 10 miliardi di dollari canadesi (6,8 miliardi di euro). Il settore petrolifero canadese (che nell’Alberta impiega una persona su 10) ha perso il 40% nello spazio di una settimana. L’effetto farfalla dell’incendio in Canada ha inciso anche sul valore del greggio, salito a 45 dollari. E negli Stati Uniti il calo delle importazioni dal Canada rischia di diventare un rompicapo difficile da risolvere.

Via | Les Echos

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail