Perché fa bene andare in bicicletta

Sempre più persone riscoprono la bicicletta e non solo come strumento ludico

06 - bici sicura

Per molto tempo, nel nostro paese, si è pensato alla bicicletta esclusivamente come a un mezzo ludico-ricreativo, ma negli ultimi quindici anni qualcosa è cambiato, anche nelle grandi città.

La bicicletta è tornata a essere il mezzo di trasporto, il modo per coniugare un esercizio divertente, a un’attività sana e antistress. Molti studi hanno dimostrato come nelle città, entro un raggio di 5 km, la bicicletta sia molto più competitiva di qualsiasi altro mezzo di trasporto.

Vediamo quali sono i benefici che l’attività ciclistica produce sull’organismo umano.

1. Migliora la salute cardiovascolare rafforzando la muscolatura del cuore, abbassando la pressione e riducendo il ritmo cardiaco.
2. Migliora la circolazione venosa perché ne contrasta l’insufficienza.
3. Aiuta a controllare il peso: in un’ora di bici si bruciano fra le 300 e le 600 calorie.
4. Protegge da alcune malattie o problemi di salute quali tumori, ictus, infarto, diabete e osteoporosi.
5. Riduce i livelli di glicemia, di colesterolo e di trigliceridi e aumenta il colesterolo “buono”.
6. Fa bene all’umore ed è un potentissimo antistress specialmente quando è praticato in aree verdi e fuori dai grandi centri urbani
7. A differenza di molti altri sport (tennis, calcio, running…) non sovraccarica le articolazioni poiché in bicicletta il peso non impatta sul terreno e non è chiamato a sforzi asimmetrici.
8. È uno sport che si adatta alle condizioni individuali dei singoli pedalatori, questo modulando velocità e intensità.
9. Migliora la ventilazione polmonare favorendo l’ossigenazione dei tessuti.
10. Rafforza e tonifica i muscoli, non solo quelli delle gambe (estensori della coscia, glutei e polpacci), ma anche i muscoli lombari, addominali, spalle e braccia.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail