Portogallo, 400 incendi in tutto il paese

Le temperature superiori ai 40°, il vento e i piromani stanno mettendo in ginocchio i “bombeiros” lusitani

Tanto nel Portogallo “continentale”, quanto nell’isola atlantica di Madeira, gli incendi appiccati dai piromani e facilitati dalle alte temperature e dal vento degli ultimi giorni stanno creando gravi problemi alla popolazione e ai “bombeiros”, i Vigili del Fuoco chiamati ad estinguere i roghi.

Attualmente sono oltre 100 i roghi attivi fra il Portogallo e l’isola di Madeira e in molti casi la popolazione è costretta a dare man forte ai pompieri che si trovano per forza di cose al di sotto dell’organico necessario per porre rimedio a questa drammatica situazione.

In Portogallo i venti forti che soffiano da nord stanno spostando il fumo prodotto dai roghi verso sud. Mentre vi scrivo mi trovo proprio in mezzo a una cortina di fumo prodotta da questa dispersione, nella regione di Leiria, una delle più colpite dagli incendi (la foto è stata scattata alle 17.10 locali, le 18.10 in Italia).

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Nella giornata di lunedì 8 agosto erano 400 in tutto il Paese: Aveiro, Leiria, Viana do Castelo e Viseu, i distretti del Portogallo centrale maggiormente colpiti.

La portata degli incendi è ben visibile dalle immagini satellitari (quella dello screenshot si riferisce alla situazione di ieri pomeriggio) della Nasa/Caltech.

portogallo-incendi.jpg

A Madeira la situazione è davvero drammatica. Le fiamme stanno circondando la città di Funchal, due pompieri sono rimasti feriti e alcune case sono andate distrutte. Oltre 200 le persone che sono state fatte evacuate e 174 sono state ospedalizzate. Tre i fronti dell’incendio contro i quali si trovano a combattere i pompieri.

Sul sito dei Vigili del Fuoco portoghesi la situazione alle 15.50 di oggi (le 16.50 italiane) era la seguente: 107 incendi attivi, 2764 pompieri sul territorio appoggiati da 876 veicoli terrestri e 18 mezzi aerei.

Oltre a Funchal (dove è stato reso operativo il Piano Municipale di Emergenza della città), i distretti maggiormente colpiti nel Portogallo continentale sono quelli di Aveiro (11 incendi), di Viana do Castelo (17), di Braga (10). Pochi incendi ma molto ampi si registrano a Guarda (6), Leiria (2) e Faro (1) dove sono impegnati quasi 700 pompieri.

Da alcuni decenni a questa parte gli incendi rappresentano una vera e propria piaga per il Portogallo, paese in cui praticamente ogni comune dispone di una stazione dei vigili del fuoco. Fra le principali aggravanti vi sono i numerosi boschi di eucalipti, alberi molto alti, facilmente infiammabili che drenano qualsiasi tipo di umidità dal terreno rendendolo estremamente secco e adatto alla proliferazione dei roghi.


Via | Bombeiros | Diario de Noticias

Foto | Getty Images | Davide Mazzocco | Nasa/Caltech

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail