Sonda Rosetta, il 30 settembre l’impatto con la cometa

Il lungo viaggio di Rosetta sta per concludersi. Venerdì 30 settembre la sonda dell'Agenzia spaziale europea (Esa) inizierà la sua ultima manovra, prima di schiantarsi sulla superficie della cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko.

Si tratterà di un atterraggio pilotato finalizzato a raccogliere gli ultimi dati, scattare le ultime immagini ad alta risoluzione, analizzare gas e polvere vicino alla superficie della cometa.

Sarà importante risparmiare il più possibile energia fino all'impatto, vista l’estrema delicatezza delle manovre conclusive.

Rosetta era arrivata in orbita intorno a 67P nell'agosto 2014 e il 12 novembre 2014 il lander Philae era stato inviato sulla superficie della cometa, mandando dati importantissimi sulla Terra. Solo pochi giorni fa, all’inizio di settembre, la sonda dell'Esa è stata in grado di ritrovare il suo compagno di viaggio, il robottino che aveva fatto perdere le sue tracce da oltre un anno, incastrato in un crepaccio.

Rosetta e Philae, insieme, hanno ottenuto tanti successi e hanno regalato le prime immagini ravvicinate di una cometa. Ora il gran finale di una missione destinata a fare la storia della ricerca scientifica nello spazio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: