Lyt Sonic di Authometion, la lampadina diventa antifurto

Presentata al Maker Faire, l’innovativa Lyth Sonic riesce a coprire fino a 150 mq

Una lampadina a Led che racchiude un sofisticato sistema di allarme, in grado di identificare tentativi di intrusione e con una copertura che può raggiungere 150 metri quadrati, è la novità che Authometion, startup italiana specializzata nella domotica, ha voluto presentare al Maker Faire di Roma.

La società ha appena iniziato il percorso di "accelerazione" di Tim #Wcap, dopo che nei mesi scorsi si era aggiudicata il premio Generali Innovation Challenge con Lyt, la lampadina a controllo WiFi presentata lo scorso anno.

Ora raddoppia con Lyt Sonic, come spiega il fondatore, Pietro Moscetta:

“Quest'anno presentiamo una novità assoluta: un sistema di allarme integrato dentro una semplice lampadina a led. Oggi solo il 10 per cento delle case dispone di un sistema di allarme, perché quelli esistenti sono troppo complessi e costosi. Quello che vogliamo è semplificare al massimo e quindi con una singola lampadina riconoscere i tentativi di effrazione a porte e finestre all'interno delle case, su una superficie fino a 150 metri quadrati”.

I punti di forza di Lyt Sonic sono: 1) la familiarità con un oggetto comune a tutti come la lampadina; 2) l’autonomia visto che non servono altri sensori alle porte e alle finestre. La lampadina rileva i tentativi di intrusione grazie alle onde subsoniche e l’allarme si può controllare tramite una app da smartphone.

  • shares
  • Mail