Nikola One, la rivoluzione ibrida dei mezzi pesanti

Lo scorso 1 dicembre a Salt Lake City, Utah, Stati Uniti, la Nikola Motor Company ha presentato ufficialmente il suo ultimo modello di TIR che, è la promessa, "rivoluzionerà il mondo dei mezzi pesanti": il suo nome è Nikola One, si tratta di un camion ad idrogeno a cella combustibile di Classe 8 che promette di avere un'autonomia che oscilla tra 1300 ed i 2000 chilometri.

L'autonomia eccezionale del mezzo serve a sopperire alla carenza di colonnine di ricarica idrogeno lungo le strade degli Stati Uniti e del Canada: l'azienda ha spiegato che nel 2018 partirà un progetto di infrastrutturazione, pronto per la fine del 2019. Rispetto ad un comune camion diesel, ha spiegato l'azienda, il mezzo peserà circa 2 tonnellate in meno, con una capacità di carico maggiore: il canone di affitto del mezzo potrebbe oscillare, ha spiegato Nikola Motor Company, tra i 5 e i 7.0000 dollari al mese per 72 mesi ma includerà anche rifornimenti di idrogeno pari a 1 milione di chilometri.

Il motore sarà un ibrido idrogeno/elettrico e garantisce un livello di emissioni pari a zero: la batteria elettrica da 320 kWh si ricarica in circa 15 minuti e il mezzo accelera da 0 a 96 chilometri orari in 30 secondi (i parametri, trattandosi di un mezzo americano, vengono dati in miglia): il sistema combinato di Nikola One può contare su 1.000 cavalli di potenza. Secondo il CEO di Nikola Motors Trevor Milton il camion Nikola One costerà molto meno in manutenzione rispetto ad un mezzo tradizionale alimentato a diesel.

Inoltre il quadro di comando, in perfetta tradizione Tesla, è all'avanguardia e garantisce tutti i comfort ad altissima tecnologia.

L'obiettivo macroscopico di Nikola One è rendere sostenibile la mobilità su gomma, un'ambizione di tutto rispetto in un mercato che oggi è vergine come una prateria del Midwest alla fine dell'Ottocento. I rischi sono tutti correlati alla giovane età dell'azienda, praticamente una start-up, che ha sviluppato tecnologie (un mezzo pesante a idrogeno a cella combustibile) che non ha portato fortuna nemmenoa d un colosso come Toyota.

In tal senso quella di Nikola One è una scommessa, sulla quale Tesla punta tutto: visti i precedenti, sarà interessante osservare come si declinerà questa scommessa.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO