E-Bike Gravity, le migliori del 2017

E-bike Gravity, ogni vetta che riuscirete a raggiungere diventerà il vostro bike-park.

Continua con questo terzo appuntamento la nostra rubrica dedicata alle E-Bike, qui conosceremo i modelli più estremi, parleremo di Gravity. Sicuramente avrete visto almeno una volta un video in cui rider più o meno professionisti fanno salti che sfidano la gravità nei posti più improbabili, sapevate che questa categoria di biciclette esiste anche in versione elettrica? In un panorama in cui Trail bike ed Enduro spopolano, fortunatamente, c’è ancora chi impiega parte delle proprie risorse nella realizzazione di modelli di nicchia. Su queste e-bike il motore vi consentirà di raggiungere qualsiasi vetta con le vostre gambe, ma non fatevi illusioni, ogni salita ve la dovrete comunque guadagnare. Una volta arrivati in vetta comincia il bello, in discesa sono inarrestabili, trasformeranno in bike-park ogni montagna che riuscirete a scalare.

Moustache – Samedi - Down 5 / Down 7


Abbiamo già conosciuto Moustache bikes nella categoria enduro con la Samedi Race 7, con questo modello il produttore francese arricchisce la sua gamma puntando le ruote verso il “basso”.

La Samedi Down adotta il motore Bosch Performance CX da 250 Watt, l’autonomia è garantita da una batteria Bosch Li Ion da 500 Wh, come la sorellina da enduro la power unit è gestita dall’interfaccia Intuvia posizionata la centro del manubrio.

Il telaio è realizzato in alluminio, il carro posteriore utilizza un flip chip che consente di scegliere fra due valori di escursione posteriore, 170 mm o 195mm, il tutto gestito da un Rock Shox Vivid Air o Kage RC a seconda dell’allestimento, la forcella è una Rock Shox Lyrik RC o Yari RC con 180mm di travel, l’angolo di sterzo si ferma a soli 64,8°.

Il telaio è disponibile unicamente o in taglia S per rider fino a 180cm o in taglia L per rider dai 180cm in su.

La Samedi Down è chiaramente una e-bike per andarci giù pesante in discesa ma non disdegna anche le salite più lunghe.

Samedi Down 7 - peso dichiarato: 24 Kg - Prezzo di listino: 6199€

Link: MOUSTACHE Samedi Down 7

Samedi Down 5 - peso dichiarato: 24,6 Kg - Prezzo di listino: 5299€

Link: MOUSTACHE Samedi Down 5


Haibike – XDuro - NDuro 8.0/ Downhill 9.0


Haibike è un nome molto conosciuto nel panorama delle biciclette elettriche, è stata infatti fra le prime a produrre e-bike credendo da subito nelle potenzialità di questa categoria e offrendo una vasta gamma di modelli.

La Xduro è equipaggiata su entrambe le versioni da un motore Bosch Performance CX da 350 Watt, una batteria Bosch Power Pack da 500wh e l’interfaccia Purion posizionata sul manubrio che comprende sia il display che il comando remoto per la selezione delle modalità di guida.

La Xduro Nduro è equipaggiata con una forcella Fox Float 36 Factory con 180mm, ammortizzatore Fox Float X2 Factory, escursione posteriore di 180mm, angolo di sterzo di 65.5° e pneumatici Shwalbe Super Gravity fanno capire subito che si tratta di un modello gravity oriented, l’intento di Haibike è quello di soddisfare la clientela che vuole tanta escursione ma anche versatilità, mantenendo geometrie enduristiche e spostanto l’asticella verso l’alto grazie al travel generoso.

La Xduro Downhill vanta una forcella Fox Float 40 Factory con 200mm, ammortizzatore Fox Float X2 Factory, l’escursione posteriore arriva a 200mm, il wheelbase in taglia (M) è di 1237mm e l’angolo di sterzo arriva a soli 63.5°.

I dati parlano chiaro, è una Downhill vera con la componentistica giusta e una geometria ad hoc con l’aggiunta del reggisella telescopico, niente compromessi ma soltanto il meglio per offrire il massimo delle prestazioni in discesa. Con questa e-bike ogni sentiero diventerà un bike-park.

Xduro Nduro - Peso dichiarato: 22.5 Kg - Prezzo di listino: 6999€

Link: HAIBIKE XDuro NDuro 9.0

Xduero Downhill - Peso dichiarato: 24 Kg - Prezzo di listino: 7999€

Link: HAIBIKE XDuro Downhill 9.0


ROTWILD – R.G+FS - PRO/EVO


Rotwild è un marchio tedesco arrivato da poco sul panorama italiano, uno degli elementi distintivi del marchio è la grande versatilità dei propri telai, in grado come vedremo fra poco di variare significativamente alcuni parametri fondamentali.

La R.G+ FS è realizzata utilizzando la tecnologia integrated power unit (IPU), brevetto di proprietà della stessa Rotwild.

A differenza della concorrenza il motore fornito dalla tedesca Brose si trova all’interno del telaio in un apposito alloggiamento, la specifica batteria da 500Wh è inserita nel obliquo in fibra di carbonio, questo particolare schema costruttivo consente di ridurre al minimo i compromessi geometrici intrinsechi nella progettazione delle e-bike.

Il telaio è lo stesso per entrambi gli allestimenti, è stato appositamente progettato per lavorare al meglio con l’ammortizzatore posteriore Fox Float X2 Factory ed ha un escursione di 200mm.

Nella versione “PRO” più votata ad un utilizzo a 360° troviamo una forcella Fox Float 36 Factory con 180mm di escursione ed una trasmissione Shimano XT 11v, nella più estremaEVO” la casa ha adottato una forcella Fox Float 40 Factory da 200mm e trasmissione Shimano Saint, per entrambe è previsto l’utilizzo del reggisella telescopico KS Lev da 150mm.

Come accennato prima uno dei punti chiave di questa e-bike è nella vasta gamma di regolazioni geometriche utilizzabili. L’angolo di sterzo è di 63,5° , ma, grazie all’adozione della serie sterzo modulare “MHS I”, è possibile variare questo valore su tre valori (0° +/-1,5°). Lo stesso principio di versatilità è stato implementato anche nel carro posteriore, ruotando il flip chip “MDI III” la lunghezza varia da 450mm a 462,5mm.

Si tratta di valori significativi che consentono a tutti i rider di trovare il setup ideale in base al proprio stile di guida e allargando le possibilità di utilizzo di questa e-bike non solo ai bike park ma anche ai sentieri naturali.

 

PRO - Peso dichiarato: N.D. - Prezzo di listino: 7999€

Link: ROTWILD R.G+FS PRO

EVO - Peso dichiarato: N.D. - Prezzo di listino: 8999€

Link: ROTWILD R.G+FS EVO

 

La nostra rubrica sulle e-bike continua, nel prossimo appuntamento lasceremo a casa la sospensione posteriore, parleremo di Trail bike che utilizzano telaio rigido e forcella ammortizzata, le HardTail.

  • shares
  • +1
  • Mail