Auto elettriche: insieme ai droni per la mobilità del futuro

Le auto elettriche e i droni puntano a rivoluzionare la mobilità del futuro. Ecco il progetto Autolivery di Ford.

auto-elettriche-ford-autolivery.jpg

Le auto elettriche insieme ai droni per migliorare la mobilità del futuro. E' questo uno dei progetti che Ford presenterà al Mobile World Congress 2017, il noto salone della tecnologia che apre i battenti il 27 febbraio a Barcellona. Si chiama ‘Autolivery’ ed è una delle idee sviluppate dai dipendenti della casa americana per rispondere alla sfida degli "ultimi 15 metri", nell’ambito delle consegne di merci. L’ultima fase della consegna delle merci è infatti considerata la più competitiva del processo e molte compagnie stanno lavorando intensamente a una sfida che si annuncia cruciale per via della crescita delle vendite online.

In questo progetto le auto elettriche o i van elettrificati, in futuro anche quelli a guida autonoma vengono utilizzati per il trasporto di tutte le merci, dai generi alimentari ai medicinali. Ma spesso questi veicoli elettrici dovranno raggiungere destinazioni inaccessibili come la cima di un grattacielo e altri luoghi remoti o dove il parcheggio è un miraggio. Proprio in questi casi entra in gioco l’utilizzo congiunto con i droni che possono così effettuare la consegna al posto dei mezzi da terra. ‘Autolivery’ è stato sviluppato da 3 dipendenti Ford della sede di Shanghai (Euishik Bang, James Kuo e Chelsia Lau) durante l’ultima ‘Last Mile Mobility Challenge’, contest interno del costruttore americano ideato per raccogliere nuove soluzioni di mobilità per le aree urbane.

Secondo l’INRIX Global Traffic Scorecard nel 2016 gli automobilisti delle realtà urbane europee hanno trascorso fino a 91 ore bloccati nel traffico. Autolivery, infatti, rientra nella vision di Ford ‘City of Tomorrow’, un programma creato per offrire soluzioni alle sfide di mobilità delle realtà metropolitane con l’obiettivo di aiutare le persone a muoversi più facilmente. Entro il 2021, inoltre, Ford introdurrà il suo primo veicolo a guida autonoma destinato a operatori di ride-sharing e a servizi navetta on-demand.

Tra le altre soluzioni raccolte durante l’ultima ‘Last Mile Mobility Challenge’ spicca anche Carr-E, una piattaforma mobile elettrica che rappresenta una sorta di via di mezzo tra un Hoverboard e un Segway, rigorosamente senza ruote. A disposizione dei visitatori dello stand Ford al Mobile World Congress ci sono anche i TriCiti, tricicli elettrici pieghevoli.

  • shares
  • Mail