Auto green: Italia sul podio delle ricerche

Auto green 2017, Italia indietro sul fronte immatricolazioni ma sul podio delle ricerche on line.

Auto green

Se parliamo di auto green 2017, l'Italia non brilla in Europa sul tema delle immatricolazioni ma è sul podio delle ricerche nonostante non siano disponibili incentivi o contributi per spingere auto elettriche o ibride, tranne l’esenzione bollo per le zero emissioni nei primi cinque anni. Nel primo semestre del 2017 le ricerche di questi mezzi sono aumentate del 49,96% rispetto allo stesso periodo del 2016. Il dato emerge da un’analisi realizzata sulla propria piattaforma da AutoScout24.

Secondo lo studio, in testa c'è la vicina Austria dove la ricerca di vetture a basso impatto ambientale è salita del 100%. Il merito è soprattutto dei 4mila euro di incentivi previsti per l’acquisto di auto elettriche e di 2mila per le ibride plug-in, oltre al parcheggio gratuito in molte città. In seconda posizione si trova la Francia, con un aumento nella ricerca pari al 61,59% rispetto allo stesso periodo del 2016. Tra incentivi e dichiarazioni di intenti del governo ha da poco annunciato che dal 2040 non sarà più possibile vendere auto a benzina o diesel. Quarto posto per la Spagna con un balzo del 46,60% nonostante anche nella penisola iberica non siano presenti contributi all’acquisto, ma solo la riduzione del 75% del bollo in alcune città.

Quinta la Germania che ha fatto registrare un aumento del 36,23%: qui aiuta un sistema di incentivi e contributi (4mila euro per le elettriche e 3mila per le ibride plug-in) e una rete di ricarica buona e in continua espansione. Fanalino di coda l’Olanda con un aumento delle ricerche di appena il 13,53%: un dato spiegato dal fatto che il boom delle auto green si è registrato già diversi anni fa in un Paese dove la vendita di nuovi veicoli a combustione dovrebbe essere vietata dal 2025.

Sul fronte dei modelli non stupisce il buon posizionamento di Tesla, che ha dopo lanciato la Tesla Model 3. La Model S si piazza al primo posto nelle ricerche in ben tre Paesi: Germania, Belgio e Austria. In Francia, invece, al primo posto c'è la Renault Zoe davanti alla Nissan Leaf è seconda. Nei Paesi in cui il sostegno governativo è ridotto o assente vincono le ibride: in Italia la più ricercata è la Toyota Auris davanti a Yaris e Lexus NX. Risultato simile in Spagna dove la Auris precede due modelli Lexus, la RX e la CT 200.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO