Mitsubishi Emirai 4 Concept elettrico con Heads-up display a realtà aumentata

Mitsubishi presenta l'ultima evoluzione della sua Concept Car Emirai: nella quarta versione è un'auto elettrica dotata di interfaccia uomo-macchina.


Mitsubishi Emirai 4 Concept elettrico con il casco per la realtà aumentata

Prosegue lo sviluppo, in casa Mitsubishi, del concept elettrico Emirai. Giunto alla sua quarta versione questo prototipo con motore elettrico, studiato per ridurre il traffico e gli incidenti nelle nostre città, verrà presentato durante la 45ma edizione del Tokyo Motor Show, in programma dal 27 ottobre al 5 novembre 2017.

La Emirai 4 nasce per rendere realtà lo slogan "Sentire con te; conveniente, sicura e comoda per tutti". Tre le linee di sviluppo principali su cui si basa questa concept car: l'elettrificazione, la guida autonoma, la connettività. Sulla Emirai 4, infatti, troviamo gli ultimi ritrovati di Mitsubishi in fatto di assistenza alla guida divisi in tre grandi categorie: "Human Machine Interface", cioè interfaccia uomo-macchina, "Driver Sensing" e un sistema di illuminazione specifico per la sicurezza.

 

L'interfaccia uomo-macchina ideata da Mitsubishi per la Emirai 4 prevede:


  • Heads-up display a realtà aumentata, che combina un indicatore ad alta precisione e una tecnologia di mappatura 3D e posizionamento ad alta precisione. Evidenzia la strada e la striscia bianca sul display per aumentare la sicurezza di guida anche in condizioni meteorologiche avverse e con scarsa visibilità.

  • Display sul tunnel centrale con manopola per utilizzare diverse funzioni senza distogliere lo sguardo dalla strada. Le funzioni azionabili possono essere raggruppate e modificate per aumentare la semplicità di utilizzo del display.

  • Crossed images display LCD, che unisce le immagini reali e virtuali in 3D dell'ambiente circostante il veicolo e invia allarmi in caso di pericolo.


Mitsubishi Emirai 4 Concept elettrico con il casco per la realtà aumentata

Le funzioni di Driver Sensing, invece, consistono in una videocamera interna piazzata di fronte al guidatore e al passeggero. Osserva la testa e la postura del guidatore e lo avverte in caso di comportamenti pericolosi ed esegue un passaggio sicuro e morbido tra la guida autonoma e quella manuale.

Il sistema di illuminazione della Emirai 4, infine, si basa su sensori che intuiscono quando il guidatore o i passeggeri stanno per aprire una portiera e accendono una luce sulla carrozzeria dell'auto, in modo da avvertire gli altri veicoli e i pedoni che la portiera sta per aprirsi.

 

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO