Car sharing, BMW DriveNow compie un anno a Milano e 1 milione di clienti in Europa

Il servizio di car sharing firmato BMW e Sixt festeggia i primi dodici mesi di attività a Milano e il primo milione di utenti.


Car sharing, BMW DriveNow compie un anno a Milano e 1 milione di clienti

Due traguardi da festeggiare in un giorno solo per DriveNow, il servizio di car sharing nato dalla joint venture tra il Gruppo BMW e Sixt. Il primo è un compleanno: DriveNow a Milano festeggia i primi dodici mesi di attività, con circa 85 mila iscritti e una media di sei viaggi al giorno per ogni auto condivisa.

Il secondo traguardo è il raggiungimento di 1 milione di iscritti a livello europeo, con punte di utilizzo ben più alte: fino a 23 utenti al giorno. Il modello di BMW più richiesto dagli utenti del car sharing resta la Serie 1, con oltre 6 milioni di viaggi. Ad oggi DriveNow è presente i 13 città, con una area operativa totale estesa 1.095 chilometri quadrati. Cioè quanto l'intera Hong Kong.

Tra le funzionalità introdotte da BMW che sicuramente hanno favorito il successo del servizio DriveNow a Milano c'è l'handshake: in pratica chi termina un viaggio non ha più l'obbligo di parcheggiare l'auto ma può semplicemente consegnarla al volo al cliente successivo. Questo riduce drasticamente i tempi e aumenta la comodità del servizio.

"Un anno fa abbiamo portato sulle strade di Milano 480 auto BMW e MINI con l’obiettivo di offrire ai milanesi un servizio di qualità, adatto alle più svariate esigenze di mobilità - ha dichiarato Andrea Leverano, Managing Director DriveNow Italia - La risposta dei cittadini è stata fin da subito entusiastica e questo ci ha spinti ad introdurre nel corso dell’anno importanti novità".

Le novità citate da Leverano sono, oltre al già citato handshake, l'introduzione nella flotta di 20 auto elettriche BMW i3, l'attivazione del servizio all'aeroporto di Linate e alcuni miglioramenti all'app di DriveNow.

Interessante notare, poi, che i milanesi usino il car sharing soprattutto per recarsi a fare shopping e all'aeroporto di Linate. Quando BMW ha dato la possibilità di utilizzare le sue auto anche per gite fuori porta, con pacchetti specifici a prezzo speciale, la risposta è stata molto buona con oltre 5.000 clienti che hanno preferito l'auto condivisa alla propria per i loro momenti di relax.

"Anche sul fronte business siamo cresciuti moltissimo in questo anno trascorso a Milano: ad oggi circa 250 importanti aziende hanno scelto DriveNow come partner di mobilità per gli spostamenti dei propri collaboratori - aggiunge Leverano - E moltissimi di questi hanno acquistato pacchetti 3/6 ore in modalità business, scegliendo DriveNow per i loro meeting di lavoro".

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO