ATM Milano: solo autobus elettrici dal 2030

L'azienda di trasporti di Milano annuncia un ambizioso piano di elettrificazione del parco autobus: dal 2030 full electric.


ATM Milano solo autobus elettrici dal 2030


A partire dall'anno 2020 Azienda Trasporti Milanesi S.p.A. comprerà solo autobus elettrici e nel 2030 l'intero parco di bus circolanti, pari a 1.200 mezzi, sarà 100% elettrico. E' questo, in estrema sintesi, il piano industriale-ambientale di ATM per i prossimi 12 anni annunciato ieri dai vertici dell'azienda.

Si procederà per step successivi. Il 2017 si chiude con il 97% degli autobus milanesi alimentato a gasolio, con il restante 3% dotato di motorizzazione ibrida. Nel 2020 il 60% dei mezzi sarà diesel, il 25% sarà ibrido e il 15% elettrico. Da questa data ATM smetterà di acquistare autobus che non siano elettrici. Nel 2030, infine, tutti gli autobus circolanti a Milano saranno elettrici.


I primi autobus elettrici ad arrivare in strada a Milano saranno i 10 Solaris Urbino Electric da 12 metri di lunghezza che fanno parte di un lotto da 25 mezzi in totale bandito con una gara a metà 2017. Arriveranno entro febbraio 2018. In questi giorni, poi, ATM sta mettendo in linea 22 nuovi bus ibridi IVECO, acquistati con la gara del novembre 2016 per 120 nuovi mezzi ibridi da 18 metri totali.

A luglio 2017, inoltre, ATM ha indetto due nuove gare per l'acquisto di 80 nuovi tram e 80 nuovi filobus più accessibili, silenziosi, comodi e più efficienti grazie al sistema di recupero di energia in frenata. Saranno vetture snodate da 18 metri che andranno a sostituire gli attuali mezzi da 12 metri e quelli da 18 metri più anziani.


Verranno poi acquistate 83 nuove auto elettriche di servizio per l'assistenza ai mezzi di linea, il controllo delle operazioni e gli interventi di manutenzione degli impianti metropolitani e tranviari. A fine 2018, invece, partirà la nuova gara per altri 100 bus elettrici.

A fronte di tutti questi nuovi mezzi elettrici, però, ci saranno da costruire tre nuovi hub full electric per la ricarica dei mezzi e, contemporaneamente, i depositi esistenti che ospitano la flotta su gomma saranno convertiti all'elettrico con l'installazione di sistemi di ricarica. Per un rapido avvio dei nuovi bus elettrici, infine, il deposito di San Donato sarà ampliato e dotato di sistemi di ricarica.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 8 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO