Ricarica ultraveloce delle auto elettriche con l'UFC di Nidec ASI

L'Ultra Fast Charger di Nidec ASI elimina il rischio black out dovuto alla ricarica delle auto elettriche.

nidec asi ultra fast charger ricarica auto elettriche


La ricarica di migliaia auto elettriche contemporaneamente potrebbe causare black out e malfunzionamenti alla rete elettrica nazionale. Per questo Nidec ASI, ex Ansaldo Soluzioni Industriali oggi parte del gruppo multinazionale Nidec, ha presentato l'Ultra Fast Charger.

Si tratta di una sorta di "cuscinetto", di ammortizzatore elettrico tra la rete e la colonnina di ricarica, che permette di effettuare ricariche ultraveloci a 320 kW con un assorbimento dalla rete di soli 50 kW. Questo è possibile perché l'UFC di Nidec ASI contiene al suo interno una batteria da 160 kWh, tramite la quale è possibile alzare la potenza erogata alla colonnina di ricarica per auto elettriche.

Quando non sta ricaricando, la batteria dell'UFC si ricarica a sua volta attingendo 50 kW dalla rete o immagazzinando l'energia proveniente da pannelli solari fotovoltaici o altre fonti rinnovabili.

"Siamo riusciti a mettere a punto una soluzione avanzata che ha un'elevata capacità di ricarica dei veicoli e che è in grado di mantenere un flusso costante nella rete elettrica, riducendo i rischi di black out che si potranno generare in futuro con una maggiore diffusione delle auto elettriche", ha spiegato Matteo Rizzi di Nidec Industrial Solutions.

Allo stesso tempo l'Ultra Fast Charger di Nidec ASI permette di installare colonnine di ricarica ultraveloci anche in zone dove la rete elettrica non consente di effettuare prelievi di energia troppo massicci. Ricordiamo che tramite le colonnine ultra fast è possibile aggiungere anche 500 km di autonomia in 15.

Nidec ASI sta progettando anche altre soluzioni di ricarica ottimizzata e flessibile: stazioni di ricarica a bassa tensione con batterie (per una ricarica all'80% e fino a 12 veicoli ricaricati in un'ora) e stazioni di ricarica a media tensione (oltre i 12 veicoli ricaricati all'80% in un'ora).

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO