Volkswagen: focus su guida autonoma e car sharing elettrico

Il car sharing elettrico a guida autonoma Moia sarà uno dei pilastri della mobilità made in Volkswagen.


Ecco MOIA, il Car haring elettrico di Volkswagen


Lanciato da Volkswagen nel dicembre scorso, il car sharing basato su auto elettriche (in futuro anche a guida autonoma) Moia è ben più di una iniziativa di bandiera per il costruttore. Al contrario, è parte integrante della strategia dell'azienda di Wolfsburg.

A dirlo è Ole Harms, CEO di Moia: "Il nostro intento è quello di trasformare la mobilità in un servizio per il Gruppo VW. Creare un business model profittabile e ottimizzare ciò che facciamo è la chiave prima del lancio globale del servizio. Non vogliamo fare errori su larga scala".


In buona sostanza, quello che Harms ha in mente è un servizio che, forte della produzione di massa di Volkswagen, non sia una perdita di soldi come altri servizi simili. Uber su tutti, che è attivo dal 2009 e non ha ancora raggiunto la profittabilità. La deadline di Harms è il 2025: entro quella data Moia sarà attivo sul mercato di massa e farà utili.

Ma la start up di VW non dovrà vedersela solo con i futuri taxi condivisi a guida autonoma di Uber, attualmente ancora in fase di test, ma anche con i servizi di car sharing Car2Go (di Daimler Mercedes) e DriveNow (di BMW) che non solo sono attivi già da quasi un decennio (pur senza brillare per profitti) ma si sono anche recentemente alleati.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO