Auto elettriche: Renault con EDF, Total ed Enel per la ricarica intelligente

Renault collabora con i leader della distribuzione dell'energia per evitare che la ricarica delle auto elettriche metta in crisi la rete.


ricarica superveloce auto elettriche


Non c'è futuro per le auto elettriche senza soluzioni di ricarica efficienti, diffuse sul territorio e che abbiano il minimo impatto possibile sulla rete elettrica nazionale. Renault lo sa benissimo e per questo ha appena stretto tre accordi commerciali con EDF e Total (in Francia) ed Enel X (in Italia).

Oggetto degli accordi: sviluppare insieme soluzioni di "smart charging", cioè la ricarica intelligente del veicolo elettrico, che regola l'erogazione dell'energia elettrica dalla colonnina di ricarica in base a numerosi fattori come la potenza disponibile sulla rete, il costo orario del kWh e la presenza in rete di elettricità prodotta da fonti rinnovabili.

Con EDF in Francia Renault che concordato tre punti per la transizione energetica:


  • Sviluppo di soluzioni di cross-marketing Renault ed EDF che ruotano attorno al servizio di autoconsumo Mon Soleil & Moi di EDF e alla ricarica intelligente dei veicoli elettrici Renault.

  • Ampliamento del concetto di isole intelligenti a territori francesi non interconnessi con EDF SEI (l'equivalente della nostra Terna nei territori francesi d'oltremare e in Corsica). Verranno introdotte soluzioni simili a quelle già previste nell'isola di Porto Santo (nell'arcipelago portoghese di Madeira) e Belle-Île-en-Mer in Bretagna, Francia.

  • Messa in comune delle competenze per continuare a fornire servizi energetici competitivi a basse emissioni di carbonio per gli utenti dei veicoli elettrici Renault.


Groupe Renault, Total e Jedlix hanno invece stretto un accordo specifico per la ricarica intelligente:


  • L'offerta Z.E. Smart Charge verrà lanciata nella prima metà del 2019 in Francia: l'app per smartphone Z.E. Smart Charge ottimizza la gestione della ricarica dei veicoli elettrici per massimizzare l'utilizzo delle energie rinnovabili e beneficiare di bassi prezzi dell'elettricità. L'offerta è associata a una fornitura di elettricità verde al 100% fornita da Total Spring. Inoltre, Z.E. Smart Charge ricompensa finanziariamente gli utenti dei veicoli elettrici che optano per la ricarica intelligente e flessibile.

  • Groupe Renault e Total collaborano infine nel campo delle infrastrutture di ricarica delle batterie e della fornitura di energia per ridurre il costo della ricarica dei veicoli elettrici.


Con Enel X in Italia Renault

ha concordato una partnership specifica per le auto elettriche:


  • Studio pilota basato sulla piattaforma JuiceNet di Enel X, dai risultati ottenuti in Italia si allargherà eventualmente la piattaforma ad altri paesi.

  • Espansione delle infrastrutture di ricarica con nuove colonnine di ricarica ultaveloce EVA + (la dorsale di punti di ricarica che Enel X sta costruendo in Austria e Italia) e facilitando l'uso dei punti di ricarica esistenti grazie a app digitali come ZE Pass Renault.


Con questi accordi, quindi, Renault punta sia a potenziare l'attuale rete di colonnine di ricarica per auto elettriche sia a promuovere una gestione intelligente delle stesse.

Sono in molti, nel settore elettrico, a temere che la diffusione delle macchine elettriche possa mettere in crisi la rete elettrica nazionale o locale.

Pensate infatti a quale carico dovrebbe sopportare la rete se (decine di) migliaia di auto elettriche chiedessero, contemporaneamente, una quantità di energia diverse volte superiore a quella massima erogata dai normali contatori domestici.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail