Volvo e Yamaha vincono il Green Prix 2018

La casa giapponese premiata per un progetto di riqualificazione ambientale, quella svedese per il Concept 360 C.


Volvo e Yamaha vincono il il Green Prix 2018


Sono stati assegnati i premi del Green Prix 2018, award inserito nella cornice dell'iniziativa palermitana No Smog Mobility e riservato ad aziende e operatori del mondo dei motori che si sono maggiormente impegnati a trovare soluzioni utili a migliorare la sostenibilità della mobilità.

A vincere questa edizione sono state Yamaha con il progetto Tree City e Volvo con la Concept 360 C.

La Concept 360 C è stata giudicata come "la più moderna e avanzata visione di automobile del futuro per la mobilità individuale". Si tratta di un concept con cui Volvo immagina la mobilità del futuro: un'auto elettrica a guida autonoma pensata come alternativa all'aereo negli spostamenti a medio raggio.

Una macchina che guida da sola e offre molto spazio al suo interno per gli occupanti, con diverse possibili configurazioni tra le quali quella che permette al passeggero di reclinare completamente il sedile, sdraiarsi e dormire.

"Volvo è sempre stata un'azienda che pensa in grande - ha commentato Roberto Lonardi, direttore comunicazione Volvo Car Italia – Oggi il mondo dell'auto sta vivendo una rivoluzione e attraverso alcune Concept stiamo mostrando gli elementi del futuro come la guida autonoma, l'elettrificazione e la connettività assoluta e tutto ciò ci fa capire come potrebbe essere la mobilità di domani e come cambieranno le nostre città".


A pari merito è arrivata Yamaha. Il costruttore moto giapponese ha vinto per il suo progetto Tree City, con il quale ha regalato alla città di Milano un albero per ogni scooter a tre ruote Tricity finora venduto.

A partire da novembre, così, Milano avrà un nuovo piccolo bosco che verrà piantumato in un'area attualmente in fase di riqualificazione.

"La mobilità personale è per Yamaha un valore importantissimo – ha commentato Fabrizio Corsi, Product e Communication PTW manager Yamaha Italia - Possiamo restituire ossigeno all'ambiente in molti modi differenti. Mobilità sostenibile vuol dire meno consumi, perché il nostro scooter ha un motore blu core, ma anche regalare alle persone del tempo libero da passare in un parco verde".

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail