Auto elettriche: Volkswagen annuncia nuova fabbrica in Cina

Il gruppo di Wolfsburg ha scelto la Cina come base per la produzione delle automobili elettriche del futuro.

9629a380-07f4-4f3b-bd61-e78580929418.jpeg

Il Gruppo Volkswagen ha ormai intrapreso la strada verso la mobilità sostenibile e più attenta alle esigenze anche ambientali del prossimo futuro: è stato infatti recentemente annunciato che il colosso di Wolfsburg aprirà entro il 2020 la prima fabbrica specificamente progettata per produrre auto elettriche sulla piattaforma MEB, e lo farà in Cina.

“Attraverso la piattaforma MEB di Volkswagen, saremo in grado di produrre facilmente veicoli elettrici all'avanguardia per i nostri clienti cinesi su vasta scala. Il Gruppo Volkswagen, i suoi marchi e le loro joint venture cinesi si concentrano costantemente sulla mobilità sostenibile e spingono la trasformazione dell'industria automobilistica in Cina e nel mondo. In questo modo, sottolineiamo l'importanza del mercato cinese per il Gruppo Volkswagen", ha affermato Herbert Diess, presidente del consiglio di amministrazione di Volkswagen Group.

Il nuovo plesso industriale, che si svilupperà su una superficie di 610.000 metri quadrati, sorgerà ad Anting, nei pressi di Shangai, ed è parte del più ampio progetto di collaborazione tra SAIC e Volkswagen appunto.

Il nuovo stabilimento adotterà un’impostazione da industria 4.0: non più strettamente collegato al concetto di catena montaggio quindi, ma con una gestione più intelligente e flessibile delle mansioni, di modo che la capacità produttiva aumenti e siano possibili più personalizzazioni dei veicoli.

La Cina avrà nei piani di Volkswagen un ruolo determinante nella strategia di elettrificazione delle proprie vetture, in quanto sarà il secondo polo produttivo di macchine elettriche e in futuro probabilmente il primo, per volumi.

Un impianto di produzione flessibile che consente di costruire modelli con motori a combustione interna e sistemi di azionamento elettrici sulla stessa linea di produzione, è già attivo da fine Maggio a Qingdao, grazie alla joint-venture tra FAW e Volkswagen.

La sinergia tra le due imprese permetterà inoltre la produzione di sistemi di batterie per la piattaforma MQB, l'attuale piattaforma Volkswagen per i veicoli con motore termico che verranno progressivamente elettrificati per fare da ponte verso una gamma 100% elettrica.

L’azienda tedesca promette infine uno stabilimento a basso impatto ambientale grazie all'utilizzo di 27 tipi di tecnologie rispettose dell'ambiente, con particolare attenzione alla conservazione dell'acqua, al risparmio energetico e alla riduzione della CO2.

L’entrata a regime della nuova fabbrica cinese è prevista, verosimilmente, dopo l’avvio della produzione in quello tedesco di Zwickau.

Attraverso il piano “Eletric for all”, Volkswagen sta portando avanti un’intensa e ricca campagna verso l’elettrificazione dei suoi veicoli: per il 2025 si prevede che un quarto della auto vendute dal gruppo sarà 100% elettrico, inoltre, sempre per quella data, saranno ben 50 i modelli di autoveicoli elettrici previsti a listino che VW immetterà sul mercato in tutto il mondo.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail